Per Laura Giombini il debutto del 2016 è a Maceiò

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 23, 2016 00:01
Giombini-Perry

le azzurre di beach volley Laura Giombini e Rebecca Diane Perry

La stagione internazionale del beach volley comincia dal Brasile, terra che ospiterà l’evento più importante della stagione, Rio 2016, appuntamento culmine di un quadriennio di lavoro. Per cercare di centrare la qualificazione all’evento a cinque cerchi gli atleti dovranno accumulare più punti possibili nei tornei che si svolgono da febbraio a luglio perché ad agosto tutte i migliori del pianeta saranno impegnati sulla spiaggia di Copacabana, sede dei Giochi Olimpici. Tra le specialiste azzurre della sabbia che si apprestano a cominciare le competizioni c’è la perugina Laura Giombini che in questo anno giocherà in nazionale con la compagna Rebecca Diane Perry, originaria degli Stati Uniti che ha ottenuto la cittadinanza italiana da poche settimane e che vanta un lungo passato da pallavolista indoor. Il nuovo tandem esordirà martedì nelle qualificazioni del torneo Open di Maceio, prima di tre tappe consecutive sulle splendide spiagge sudamericane. Infatti il calendario del World Tour dopo questo Open (23-28 febbraio) propone il Grand Slam di Rio de Janeiro (8-13 marzo) prova generale delle Olimpiadi e un altro Open a Vitoria (15-20 marzo). Giombini-Perry dovranno guadagnarsi l’ingresso tra le migliori attraverso i due turni che danno l’accesso al tabellone principale. La giocatrice umbra, che in coppia con Giulia Toti l’anno scorso aveva disputato una buona stagione culminata con il quarto posto ai giochi europei di Baku, avrà la possibilità di strappare il pass olimpico anche attraverso la prossima Continental Cup.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Febbraio 23, 2016 00:01