Ritmi incalzanti per i Block Devils. Danilo Toppetti: «Lavoriamo per portare qualcosa di entusiasmante a Perugia»

Ilaria Cesaroni
By Ilaria Cesaroni Febbraio 2, 2016 00:17
Toppetti-Sirci-Galletti

gli sponsor della Sir Safety Conad Perugia Danilo Toppetti, Gino Sirci e Paolo Galletti

I Block Devils, reduci dal successo in rimonta con la Cmc Ravenna, già oggi tornano al PalaEvangelisti perché mercoledì sera è di nuovo ora di scendere in campo per il quinto turno di ritorno di SuperLega in casa della seconda della classe Lube Civitanova. Match per cuori forti in arrivo per i bianconeri che poi si recheranno a Milano nel fine settimana per la Final Four di Coppa Italia dove sabato pomeriggio sfideranno Modena in semifinale. Kovac ed il suo staff hanno dunque il loro bel da fare in questi giorni, al pari dello staff sanitario impegnato a far recuperare i Block Devils dalle ovvie fatiche di una stagione che vede Perugia in campo ogni tre giorni. A dare certamente slancio sotto il profilo morale la “remuntada” operata domenica al PalaEvangelisti contro Ravenna. Un match iniziato con il piede sbagliato. Un match, come si dice in questi casi, ripreso per i capelli. Un match che alla fine ha infiammato il folto pubblico del palazzetto perugino. Un match visto così da Danilo Toppetti, numero uno della Pac2000 Conad, main sponsor della squadra di Boban Kovac: «E’ stata una serata splendida, una partita al cardiopalma che ha entusiasmato tutti. Una partita da parte nostra a due facce, perché nella prima metà eravamo certamente opachi, mentre nella seconda siamo venuti fuori ed alla fine abbiamo vinto alla grande con tutto il palazzetto entusiasta. E direi che questo è proprio quello che vogliamo, avere cioè un bel seguito di gente. Noi siamo i primi tifosi e speriamo che in tanti ci accompagnino in questa bella avventura». Danilo Toppetti prosegue nella disanima della partita, vedendo alla fine il bicchiere mezzo pieno: «Per quello che è stato l’andamento del match, sono due punti guadagnati. La cosa importante per noi è tenere il livello della seconda parte della gara. Siamo in un periodo delicato, abbiamo tanti impegni, giochiamo spessissimo ed i giocatori sono sottoposti a stress continuo. Ma se ci mettono l’anima e ci credono come ci crediamo noi qualcosa di buono alla fine verrà fuori. Io sono tifoso prima ancora che sponsor. Tifo la Sir, tifo Perugia, sono perugino doc e per me Perugia è tutto. Per questo vogliamo trovare la soluzione per portare qualcosa di bello ed entusiasmante in questa città. E domenica sera vedere quasi tremila persone al palazzetto rappresenta la grande vittoria del volley a Perugia. Abbiamo ancora tanti impegni su più fronti. Io sono fiducioso, vediamo andando avanti quello che riusciremo a realizzare».

(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Ilaria Cesaroni
By Ilaria Cesaroni Febbraio 2, 2016 00:17