Spoleto, le donne sbaragliano Tavernelle

Andrea Sacco
By Andrea Sacco Febbraio 1, 2016 15:30
Celeste Camilli (attacco) Monini Granfruttato Spoleto 2015-2016

la spoletina Celeste Camilli in attacco (foto Cristian Sordini)

La Monini Granfruttato Spoleto chiude il girone di andata con l’ennesima vittoria convincente, la 14esima su 15 gare disputate, e manda in archivio una prima parte di stagione da incorniciare. Le ragazze di Tardioli impiegano poco più di un’ora a regolare il Delfino Tavernelle, avversario di turno. Enorme il divario tecnico tra le ospiti e le padrone di casa che vengono ripetutamente ‘trafitte’ dagli attacchi di Capezzali (top scorer del match con 23 palloni vincenti) e delle altre ‘bocche da fuoco’ spoletine. Monaci torna in cabina di regia dopo aver risolto i guai fisici e in diagonale con lei c’è Capezzali. Al centro è confermata la coppia Baldoni-Lorio mentre in banda Camilli torna dal primo minuto a far coppia con Marchi. Ad alternarsi in seconda linea ci sono come sempre le ‘gemelle del bagher’ Sofia Capponi Brunetti e Gaia Proietti Peparelli. Nel primo set la Granfruttato prende il largo sin dalle prime battute e non si guarda più indietro, chiudendo agevolmente 25-18. Nel secondo Tardioli da spazio a Curti in banda ma il copione non cambia: Spoleto è attenta in ricezione e precisa in attacco, il 2-0 è una formalità (25-20). La situazione si complica un po’ solo nel terzo parziale quando le padrone di casa provano a rientrare in partita. Ancora una volta però il divario tecnico in campo si fa sentire e le olearie la spuntano 25-22 portando a casa l’ennesimo 3-0 stagionale. Coach Tardioli manda in archivio un’altra prestazione maiuscola delle sue e prova a tracciare un bilancio quando il campionato è al giro di boa: «Credo che alla fine del girone di andata la classifica rispecchi i reali valori delle squadre. Per ora mi sento di dire brave alle mie atlete per l’impegno profuso, basti pensare che qualcuna era già in palestra ad allenarsi la mattina dopo la partita. Sappiamo tutti – prosegue il tecnico – che la strada è ancora molto lunga e che il girone di ritorno sarà molto più complicato. Acquasparta è sicuramente la squadra più esperta e difficilmente perderà punti ma ci sono anche Foligno, Città di Castello e San Mariano che diranno la loro, senza contare Ponte Felcino che se troverà il giusto equilibrio sarà un’avversaria molto difficile. Ora comincia un nuovo cammino – conclude – noi andiamo avanti con grande fiducia».
ANTICO MOLINO EUROSPIN TAVERNELLE – MONINI GRANFRUTTATO SPOLETO = 0-3 (18-25, 20-25, 22-25)
SPOLETO:Capezzali 23, Lorio 10, Monaci 7, Baldoni 6, Camilli 5, Curti 6,  Marchi 2, Costanzi, Sechi, Proietti Peparelli (L1), Capponi Brunetti (L2). All. Francesco Tardioli.
(fonte Marconi Spoleto)

 

Commenti

comments

Andrea Sacco
By Andrea Sacco Febbraio 1, 2016 15:30