Goran Vujevic: «Perugia attesa da una dura lotta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 18, 2016 15:00
Vujevic Goran

Goran Vujevic (foto Michele Benda)

Prosegue l’avvicinamento verso gara-tre per la Sir Safety Conad Perugia. I block-devils, dopo la domenica di riposo, hanno ripreso oggi il ritmo di allenamenti al Pala-Evangelisti in vista del terzo atto della serie di semifinale con Civitanova in programma giovedì sera. I bianconeri conducono due partite a zero e c’è molto entusiasmo e fermento nella tifoseria che, anche in un giorno infrasettimanale, raggiungerà in massa le Marche per essere a fianco della squadra in un match importantissimo. Kovac ed il suo staff intanto continuano con il loro lavoro sul campo ed in sala pesi per tirare a lucido la squadra del presidente Sirci che si allena nel migliore dei modi sotto l’aspetto mentale, ma anche con la consapevolezza che l’avversario è di rango e di grandissima qualità. Servirà una grande prestazione, come è giusto e scontato che sia, per conquistare il terzo successo che vorrebbe dire finale scudetto. Tutti a disposizione e tutti in buone condizioni i giocatori umbri. I piccoli e fisiologici acciacchi di una stagione lunga e supercompressa vengono in questa fase compensati dall’adrenalina e dall’importanza di ogni singola partita e questo consente al tecnico serbo di poter condurre le sedute tecniche con ritmo ed al tempo stesso qualità. Giovedì Perugia incontrerà un rivale all’ultima spiaggia, condizione che spesso aumenta in maniera esponenziale aspetti come aggressività e determinazione. In più i marchigiani giocheranno con il supporto del pubblico amico e diventa quindi indispensabile mettere in campo grande lucidità mentale, oltre ovviamente ad una prestazione tecnicamente di alto livello. È a grandi linee il pensiero del direttore sportivo bianconero Goran Vujevic, uno che in campo le ha viste praticamente tutte e che, proprio dall’alto della sua enorme esperienza, sa che la strada è ancora lunga: «Non eravamo favoriti all’inizio della serie e penso che non lo siamo ora. Siamo certamente in una buona condizione, avendo sorpreso un po’ tutti nelle prime due gare della semifinale. Ma sappiamo che Civitanova ha mille risorse e giocatori in grado di ribaltare in ogni momento ogni partita. Lo abbiamo visto anche ieri nella finale per il terzo posto a Cracovia nelle final four di champions league dove hanno recuperato e vinto contro i padroni di casa, contro i tantissimi tifosi di casa e trovando giovamento da una panchina lunghissima e di qualità. Nelle ultime ore hanno fatto alcune scelte societarie che possono scuotere giocatori ed ambiente e di certo di fronte al loro pubblico daranno il massimo per batterci e per rimanere nella serie. Per cui piedi per terra e giochiamo. In questi giorni ci siamo allenati duro, abbiamo recuperato un po’ e proseguiremo fino a giovedì con la consapevolezza che sarà un’altra partita molto dura tecnicamente e mentalmente, un’altra battaglia dove dovremo combattere su ogni pallone. Ma con la consapevolezza anche che quello che facciamo in campo può darci soddisfazioni. Mi aspetto un match combattuto».
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 18, 2016 15:00