La Libertas Perugia spadroneggia ad Assisi

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 5, 2016 07:00
Messineo Aurora

Aurora Messineo

Tre punti d’oro per la Libertas Perugia, che nei play-off del campionato di serie D femminile espugna il campo dell’Assisi Volley con lo stesso risultato maturato poco più di due mesi prima in regular season; l’elevata posta in palio ed alcuni episodi controversi hanno elevato alle stelle i toni della sfida, che ha visto anche l’esposizione di ben quattro cartellini (di cui tre rossi) da parte del direttore di gara. Succede di tutto nella prima frazione, in cui la Libertas parte forte con i due servizi vincenti di Malucelli (1-6) e sono poi proprio gli affondi dell’opposta biancoceleste (sei volte a referto in apertura) ad aumentare progressivamente il gap (8-17); sembra tutto facile per le ospiti (10-20), ma il turno in battuta di Spadini (con un ace) e la lunga sequenza di regali perugini (tredici errori-punto nel set) rimettono tutto in discussione (18-21). Perugia sembra d’un tratto paralizzata e vittima dei suoi stessi errori (quattro consecutivi), che completano l’incredibile rimonta (23-22); Elisei guadagna così un insperato set-point (24-23) ma sono poi due errori locali, inframezzati dall’ace di Cintia, a rendere vana la grande rincorsa delle ragazze di Capitini ed ordinare il cambio campo. Il secondo set ricalca in avvio le orme del precedente (0-3), con la Libertas che allarga a dismisura la forbice nel turno al servizio di Santioni (5-13); stavolta però le perugine non rischiano nulla e sfruttando l’ottima vena di Cintia (sette volte a segno) tengono sempre le avversarie a distanza di sicurezza (11-19), aprendo la strada all’affondo di Malucelli, che vale il raddoppio. Tanto nervosismo nel terzo set, in cui Perugia tiene il naso davanti fino al cartellino rosso sventolato per proteste alla regista assisana Bergamasco (6-11); paradossalmente parte proprio da qui la riscossa della formazione di casa, che impatta con il muro di Segoloni (12-12) e mette la freccia con il quarto ace personale di Spadini (14-13); Assisi prende il largo (20-14), coach Picchio le prova tutte per invertire il trend (dentro Cibruscola, Ciucarelli, Travaglini e Staffa), ma l’inerzia è ormai a senso unico ed è così ancora Spadini a mettere a terra il pallone cha riapre la partita. Nel quarto set coach Picchio inserisce Pippi in seconda linea per dare man forte a Macioni in ricezione, ricevendo ottime risposte dall’alternanza dei liberi; Perugia costruisce fin da subito un prezioso margine di vantaggio con l’ace di Lanfaloni (2-5) ed il muro di Messineo (5-10), Assisi non molla di un centimetro ed impatta dai nove metri con Elisei (16-16), che anticipa la fase più calda dell’incontro. Alcune decisioni arbitrali infatti fanno saltare i nervi ad entrambe le formazioni, gli schemi saltano ed i cartellini fioccano (21-22); in un finale vietato ai deboli di cuore, il velenoso servizio di Cintia vale il match-point (21-24), concretizzato al secondo tentativo da Monti, che spegne le speranze locali e mette il punto esclamativo sulla partita. Nel prossimo turno le ragazze di coach Picchio saranno impegnate ancora in trasferta nello scontro al vertice contro Foligno, reduce dal successo di Amelia ed a punteggio pieno dopo due giornate. Per la società perugina è stato un fine settimana molto positivo grazie anche alle vittorie in prima divisione (tre ad uno a Gubbio) e seconda divisione (identico punteggio nell’esordio play-off contro Umbertide); da sottolineare la prestazione di grande carattere da parte delle ragazze di coach De Franco, capaci di recuperare nella terza frazione un risultato che sembrava compromesso (4-15) ed affermarsi poi con merito nel finale, iniziando così nel modo migliore il proprio cammino negli spareggi promozione.
ASSISI VOLLEY – LIBERTAS PERUGIA = 1-3
(24-26, 15-25, 25-17, 22-25)
ASSISI: Spadini 16, Masciotti 8, Elisei 8, Segoloni 7, Bergamasco 6, Brufani 4, Gaudenzi (L), Panzolini 2, Borgioni 1, Porzi. All. Roberto Capitini e Michele Stramaccioni.
PERUGIA: Cintia 15, Malucelli 11, Monti 11, Messineo 10, Lanfaloni 4, Santioni 1, Macioni (L1), Staffa, Cibruscola, Ciucarelli, Travaglini 1, Pippi (L2), Fora. All. Simone Picchio e Gaetano De Franco.
Arbitro: Azzurra Bordoni
ASSISI (b.s. 16, v. 10, muri 5, errori 24).
LIBERTAS (b.s. 13, v. 12, muri 3, errori 21).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 5, 2016 07:00