La Libertas Perugia suda ma la spunta a Foligno

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 12, 2016 12:30
Monti Eleonora

Eleonora Monti

Ha dovuto sudare ancor più delle classiche sette camicie la Libertas Perugia per espugnare il campo della Termoidraulica Zaroli Foligno e mantenere così l’imbattibilità nei play-off del campionato di serie D femminile; tante emozioni ed adrenalina in una maratona durata oltre due ore, in cui le ragazze biancocelesti hanno messo a terra meno palloni delle avversarie (98 a 104) riuscendo però ad avere la meglio nei set più combattuti, conquistando una vittoria di grande spessore contro un avversario mai domo. Ottima partenza delle perugine, che allungano subito con i due servizi vincenti di Travaglini (3-6); Erica Gaudenzi impatta (7-7) e dà il via ad un lungo duello punto a punto che si protrae fino alle battute finali. Pippi tiene bene in ricezione, Malucelli (quattro volte a referto) cerca la fuga (15-19) ma un’ispirata Adriani (sei volte a segno) riporta in asse la sfida (22-22); nella fase più calda sono due errori consecutivi delle locali ad offrire su un piatto d’argento il set-point alla Libertas, che concretizza subito l’occasione con il primo tempo di Travaglini. Alla ripresa i due attacchi consecutivi di Pacilio rappresentano il segnale di riscossa delle folignati (4-1), raggiunte però poco dopo dall’affondo di Monti (6-6); la resistenza ospite ha vita breve (11-10), poi è il turno al servizio di Fanali (con un ace) a fare la differenza (21-12). Coach Picchio inserisce Cintia per Fora, giocandosi anche la carta del doppio cambio nella diagonale di posto due con gli ingressi di Ciucarelli e Cibruscola; la concretezza delle locali ed i troppi errori (13) delle perugine però non concedono appello, aprendo così la strada alla ritrovata parità. Il terzo parziale si rivela presto una fotocopia del precedente, con le ragazze di casa più incisive in avvio (6-4) e la Libertas che cerca di restare aggrappata al risultato fino all’attacco di Lanfaloni (11-10); stavolta a spaccare la frazione è il turno in battuta di Adriani (anche un ace per lei), che allarga a dismisura la forbice (18-10). Le ragazze biancocelesti continuano a sbagliare tantissimo (altri dodici errori-punto) e non riescono più a ridurre il gap (22-14), capitolando definitivamente con il servizio vincente di Formica. Nel quarto set coach Picchio schiera nel sestetto iniziale Messineo e Cibruscola, ottenendo la scossa cercata (1-5); è proprio il turno al servizio di quest’ultima (con un ace) a dilatare il gap (3-11). Le perugine sembrano controllare agevolmente il risultato (13-20), ma Foligno non smette di sognare l’intera posta e si rifà sotto con Pacilio (17-20), arrivando quasi a contatto con i due attacchi consecutivi di Adriani (21-22); nel momento più delicato le ospiti sono brave a mantenere i nervi saldi senza lasciarsi travolgere dal grande entusiasmo del pubblico di casa, sedato dai successivi tre errori consecutivi delle locali, che rimandano la sentenza. Al tie-break la Libertas scappa subito con il quarto ace personale di Travaglini (0-3); Cintia è implacabile (cinque volte a segno, di cui una dai nove metri) e firma un importante distacco al cambio campo (4-8). Foligno non smette di crederci con i due attacchi consecutivi di Pacilio (10-11), ma nel finale gli affondi di Cibruscola e Monti segnano lo strappo decisivo, anticipando il muro di Messineo che chiude a doppia mandata la sfida. Nel prossimo turno le ragazze di coach Picchio ospiteranno sabato 16 aprile la capolista Orvieto, reduce dal successo contro Amelia ed ancora a punteggio pieno dopo tre giornate. Nel sodalizio perugino week-end di grande soddisfazione anche per la squadra impegnata nei play-off di seconda divisione femminile; la formazione del tecnico De Franco ha infatti espugnato in quattro set il campo dello Spoleto, centrando la seconda vittoria in altrettante partite e continuando così a vele spiegate il proprio cammino negli spareggi promozione.
TERMOIDRAULICA ZAROLI FOLIGNO – LIBERTAS PERUGIA = 2-3
(22-25, 25-17, 25-16, 21-25, 11-15)
FOLIGNO: Adriani 21, Gaudenzi Er. 14, Pacilio 10, Olivieri 9, Fanali 5, Gaudenzi El., Ludovico (L), Formica 2, Mariucci 2, Contilli. All. Massimo Loreti.
PERUGIA: Monti 18, Travaglini 13, Malucelli 6, Lanfaloni 4, Fora 2, Santioni 1, Pippi (L1), Cintia 15, Cibruscola 7, Messineo 5, Staffa, Ciucarelli, Macioni (L2). All. Simone Picchio.
Arbitro: Natalia Bernardino.
ZAROLI (b.s. 10, v. 6, muri 6, errori 17).
LIBERTAS (b.s. 12, v. 8, muri 5, errori 29).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 12, 2016 12:30