Lucrezia Ceccarelli: «Alla School Bastia non mollo mai»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 13, 2016 17:00
Ceccarelli Lucrezia

Lucrezia Ceccarelli

Direttamente dal settore giovanile, con un campionato di serie D alle spalle, è passata alla School Volley Bastia in serie B2 femminile, facendo parlare di sé con un fantastico girone di ritorno da titolare, ha solo 17 anni Lucrezia Ceccarelli, ma gioca senza paura, al fianco delle veterane e non se lo aspettava ad inizio stagione: «Ero già felice all’inizio del campionato, quando Sperandio mi faceva giocare qualche spezzone di partita. Da metà anno ho iniziato a giocare titolare, l’allenatore mi ha dato fiducia e ne sono davvero contentissima». Gioca accanto a giocatrici esperte, con curriculum da fare invidia, ma si è integrata bene. «Il rapporto è bellissimo, in campo ma anche dentro gli spogliatoi. Loro mi aiutano sempre. Inoltre è molto emozionante, le vedevo giocare anni fa, soprattutto Silvia Tosti, e dicevo… magari un giorno potrò giocare vicino a lei. Ce l’ho fatta». Se però le si chiede da chi hai imparato di più, non ha dubbi. «Sicuramente da Cristina Cruciani, anche perché è una fortissima centrale. Mi dà sempre consigli su muro e attacco, anche mentre giochiamo, mi ha aiutato tanto». Per quanto riguarda gli allenatori il giudizio è altrettanto positivo. «Già li conoscevo entrambi, sono bravissimi. Fabrizio Raspa è stato spesso mio avversario con le giovanili. Gian Paolo Sperandio mi ha aiutato molto, tecnicamente e mentalmente. Sono molto contenta di essere allenata da loro». Per un’atleta giovane l’entusiasmo di giocare partite importanti contrasta con la paura di sbagliare. «Maggiore è di sicuro l’emozione, anche se l’ansia c’è sempre. I tecnici cercano di darmi fiducia, e io faccio di tutto per ripagarla. Non so se esiste un segreto per imporsi alla mia età, in realtà cerco sempre di dare il massimo e di fare tutto quello che posso. Do sempre il meglio, anche in allenamento, con costanza. Credo che tutti si siano resi conto di questo. Non c’è un segreto». Come tutte le ragazze guarda al futuro con un pizzico di ambizione. «Sogno la massima categoria, ma intanto spero di vincere il campionato… poi si vedrà! Pensi di aver dato a questa squadra la capacità di saper gestire una partita importante, nonostante la poca esperienza. Non mollo mai, sono sempre presente. Sicuramente devo migliorare a muro, è il fondamentale dove riesco di meno. Penso, e spero, comunque, di poter dare ancora molto. Intanto raggiungere il nostro obiettivo». Sono sensazioni forti quelle di trovarsi primi in classifica, a questo punto della stagione. «Sapevo dall’inizio che eravamo un grande gruppo, ma non me lo aspettavo. È bello, è emozionante. Soprattutto dopo la vittoria di Forlì. Ma ora arrivano partite molto complesse contro squadre che devono salvarsi o conquistare i play-off, perciò dobbiamo rimanere sul pezzo. Serve tanta testa, tanto cuore e non mollare mai, dobbiamo mantenere la nostra mentalità, quella di sempre».
(fonte School Volley Bastia)

 

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 13, 2016 17:00