Marsciano resta impantanato sulle rive del Trasimeno

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 4, 2016 12:00
Lomurno Michela (bagher)

Michela Lomurno (foto Giorgio Palazzoni)

Dopo la sosta pasquale la Ecomet Marsciano riprende il suo cammino in serie C femminile ma inciampa nella tana della Miss Miss Gioielli Castiglione del Lago, squadra ostica soprattutto tra le mura amiche. A prendere il largo sono inizialmente le ospiti con Gierek e Ribelli che fissano il 3-8, l’intervento di coach Lalleroni trova riscontro sui tentativi di Mancini prima, e Camerini poi, ma le ospiti non mollano, solide in difesa con Grandi e Fagioli, mentre Lomurno mantiene a distanza le padrone di casa che cedono il primo set sull’ace di Ribelli. Più equilibrato l’avvio del secondo set con Grandi e Gierek chiamate in causa dalla regista Barbabella, mentre per le ospiti è Natalizi ad invitare Bernardini e Camerini, è equilibrio sino al 13-13, poi le marscianesi si compattano e prendono il largo arrivando fino al 17-22. Quando il set sembra compromesso le padrone di casa non si perdono d’animo e sfruttando inizialmente alcuni errori ospiti si rifanno sotto. Inutile la sosta richiesta dal tecnico Severini sul 22-21, i muri di Mancini ed i colpi di Barone non lasciano scampo, e sull’ennesimo attacco di quest’ultima la gara si riapre. Le marscianesi, nonostante il contraccolpo, riprendono a controbattere punto su punto (4-4), poi, salita in battuta Bernardini, iniziano i guai per le ospiti che si trovano sotto di quattro lunghezze, riuscendo a ridurre lo svantaggio solo sul 13-11, dopodiché le lacustri riprendono a colpire e organizzando con Pomerani una strepitosa difesa. Vista la mala parata il tecnico ospite rimaneggia l’intero team, e per le locali non rappresenta che un ulteriore stimolo per il vantaggio, che arriva su un errore in battuta delle avversarie. Sospinte da un caloroso pubblico le lacustri affrontano il quarto periodo con determinazione assestando con la sola battuta un cospicuo vantaggio. L’ace di Barone porta avanti di tre, a seguire quelli di Camerini e di Bucossi fanno 8-3. La reazione delle ospiti arriva con Gierek e Pottini, fermata sul 9-7 da un errore, poi le padrone di casa riprendono a bloccare a muro i tentativi avversari portandosi decise sul 18-10. Le marscianesi non mostrano cedimento, ma come riescono ad accorciare arriva un errore che rilancia le locali. Il muro di Mancini apre il finale 24-19, ma c’è ancora da soffrire. Marsciano mette a segno altri tre punti prima che il pallonetto di Mancini faccia esplodere l’esultanza dei sostenitori locali per la conquista dell’intera posta.
MISS MISS GIOIELLI CASTIGLIONE DEL LAGO – ECOMET MARSCIANO = 3-1
(18-25, 25-22, 25-14, 25-22)
CASTIGLIONE DEL LAGO: Mancini G. 17, Barone 15, Bernardini 14, Camerini 9, Bucossi 6, Natalizi 2, Pomerani (L1), Casati. N.E. – Vicolini, Bruni, Graziani, Pulcinelli (L2). All. Bruno Lalleroni.
MARSCIANO: Gierek 16, Ribelli 13, Grandi 9, Lomurno 9, Pottini 4, Barbabella 2, Fagioili (L), Larini 1, Ambroglini, Buttarini, Montini, Scarabottini. All. Sandro Severini.
Arbitri: Alessandro Bianchi e Marco Dionigi.
MISS MISS (b.s. 7, v. 9, muri 11, errori 22).
ECOMET (b.s. 6, v. 9, muri  6, errori 22).
(fonte Media Umbria Marsciano)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 4, 2016 12:00