Perugia, la vetrina delle finali ed il caos biglietti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 29, 2016 14:15
Perugia-Modena (biglietto)

il biglietto per la gara-due della finale scudetto tra Sir Safety Conad Perugia e Dhl Modena

La settimana di avvicinamento al primo impegno della finale scudetto procede spedita. La novità contro il blasone. La squadra della Sir Safety Conad Perugia si allena presso il palasport Giuseppe Evangelisti, preparando le sfide più importanti della stagione che la vedranno opposta a Modena. Un cammino straordinario è quello conseguito dalle due formazioni durante l’arco di tutta la stagione, ma solo una delle due potrà festeggiare il grande successo. Chi vince per tre volte va a conquistare un trofeo di prestigio mondiale, quello che è considerato universalmente il campionato più bello del mondo. Nel clan dei block-devils la consapevolezza di poter centrare il grande traguardo è ben presente, anche perché gli umbri sono in crescita. Si gioca tutto nel giro di due settimane, domenica 1 maggio a Modena la prima sfida, giovedì 5 maggio a Perugia, domenica 8 maggio in trasferta, eventuale quarta sfida ancora in casa giovedì 12 maggio, eventuale bella in terra emiliana domenica 15 maggio. Tutte le partite saranno in diretta su Rai Sport 1, ma saranno ben quarantasei i paesi collegati per seguire in televisione le immagini del confronto, senza dubbio una vetrina di grande visibilità. Intanto piovono le polemiche per la gestione della prevendita dei biglietti, le critiche per come sono state condotte le operazioni non mancano, diversi abbonati sono rimasti senza biglietto perché non volevano esercitare la prelazione del posto non numerato che hanno avuto durante la stagione ed hanno cercato vanamente di acquistarlo ieri all’apertura della vendita libera. Altri si sono lamentati per le modalità di acquisto che non prevedevano il controllo accurato delle tessere di abbonamento ed hanno consentito a molti non aventi diritto di comperare più di quattro biglietti a testa. Non va tanto meglio per il club emiliano colpito da dure proteste per aver cancellato la validità delle tessere Siae e Coni in questi appuntamenti di epilogo del campionato e per aver concesso l’acquisto di dieci biglietti per ogni persona. È chiaro che nessuno dei due impianti può contenere tutte le richieste che pervengono in tali occasioni ed è altrettanto certo che i club non sono attrezzati per gestire momenti frenetici come questi, per cui il giudizio che si può esprimere è quello di comprensione per tutti.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 29, 2016 14:15