Perugia non fa drammi, il Pala-Evangelisti sarà una bolgia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 22, 2016 13:00
Sir Safety Conad Perugia (unita)

la squadra della Sir Safety Conad Perugia resta unita (foto Michele Benda)

Quattro anni nella massima categoria e due finali scudetto… non è utopia ma una concreta possibilità. La Sir Safety Conad Perugia, infatti, avrà domenica la grandissima occasione di bissare lo storico risultato di due stagioni fa, approdando all’epilogo del campionato italiano che è dietro l’angolo, per conquistarlo però bisognerà infliggere un’altra sconfitta alla corazzata Civitanova Marche. Quella che i block-devils hanno già realizzato due volte e che è mancata di un soffio giovedì in terra marchigiana. Grinta, carattere e grande gruppo gli ingredienti fondamentali per una ricetta di successo. Ora tutta l’attenzione è rivolta al match di domenica con tutta la pressione che potrebbe mettere il Pala-Evangelisti sulle spalle degli ospiti, che sanno di non poter sbagliare nemmeno stavolta, ma che avranno tutto contro. Non potrà commettere errori la squadra di marchigiana altrimenti dovrebbe dire addio ai sogni di finale. D’altro canto i bianconeri potranno contare sul fattore campo e su una condizione psicologica molto favorevole dato che anche nella sconfitta hanno realizzato più punti della rivale. I tifosi perugini saranno certamente l’elemento aggiunto in campo per le ragazze del presidente Gino Sirci. Commoventi, fantastici sono aggettivi che non rispecchiano quanto la carica dei seicento ha fatto per gara-tre, tre autobus, carovane di macchine ed un bellissimo colpo d’occhio al palasport civitanovese con i palloncini bianchi a colorare l’intera curva a festa. Mai un attimo di sosta con la voce e coi tamburi; un tifo correttissimo solo portato all’incitamento dei propri beniamine e mai all’offesa degli avversari che si sono comportati altrettanto bene ma non hanno mancato di disturbare con fischi il pericolo numero uno Atanasijevic. L’appuntamento ora è per domenica pomeriggio con inizio ore 17,30 a causa di una nuova diretta televisiva su Rai Sport 1. Il Pala-Evangelisti sarà sicuramente bellissimo e fornirà il sostegno agli atleti umbri per la ricerca della storica finale-bis. Nel frattempo il presidente del club Gino Sirci annuncia l’ampliamento dell’impianto: «La macchina organizzativa è già in movimento da ieri, sarà ripristinata la curva nord (San Marco) per poter ospitare altri settecento spettatori. La prevendita dei biglietti è in fermento e sarà ancora un tutto esaurito con la speranza che il pubblico possa darci una mano, tutti vestiti di bianco». Ci si prepara ad un nuovo record di presenze, nel frattempo il tecnico Slobodan Kovac non biasima i propri ragazzi: «Abbiamo giocato contro una grande squadra, che tra l’altro ci affrontava con un’immensa voglia di riscatto. Mi spiace aver perso, ma non abbiamo proprio nulla di cui rimproverarci, perché abbiamo lottato su ogni pallone fino all’ultima palla del tie-break». Tra i migliore in campo il solito Aleksandar Atanasijevic che ha detto: «Abbiamo perso ma è solo una partita, complimenti a loro ma siamo ancora due ad uno per noi. Abbiamo commesso qualche errore di troppo ma è normale contro una squadre forte come quella di Civitanova Marche. Ora pensiamo alla prossima, secondo me meritiamo di andare in finale. Domenica avremo un match-ball in casa e spero che il palasport sia pieno, davanti al nostro pubblico non si può perdere».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 22, 2016 13:00