Perugia prepara la corrida di Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 19, 2016 13:30
Sir Safety Conad Perugia (Civitanova)

Cucine Lube Banca Marche Civitanova e Sir Safety Conad Perugia in campo (foto Michele Benda)

Prima l’eliminazione in semifinale di coppa Italia, poi l’eliminazione nella semifinale di champions league, lo spettro della eliminazione nella semifinale dei play-off scudetto aleggia minaccioso sopra il cielo di Civitanova Marche. Ma guai a bollare come stagione fallimentare quella della multinazionale marchigiana che era stata costruita per puntare a vincere su tutti i fronti ma che al momento non ha raccolto nulla ed è corsa ai ripari liquidando in fretta e furia il rapporto con il direttore sportivo Stefano Recine durante i giorni scorsi nella trasferta continentale per dare una scossa all’ambiente. Sono arrivate anche le dimissioni del vice presidente Albino Massacesi, prontamente respinte dalla società sportiva. Le sconfitte sono state dolorosissime per una squadra ambiziosa come la Sir Safety Conad Perugia, figuriamoci per un club come quello marchigiano che ha investito parecchio e che è abituato a vincere. La mossa appare come un rimedio momentaneo a ben più drastiche rivoluzioni, ma di certo i campioni in forza al team ‘cuciniero’ adesso deve dimostrare di avere orgoglio e di saper reagire. Ecco perché c’è da attendersi giovedì in gara-tre una rivale arrabbiata ed ulteriormente aggressiva, ma di certo il presidente Gino Sirci non pensava che la questione fosse già chiusa e lo ha ribadito con tutti i mezzi alla squadra. Per fare un paragone con la corrida spagnola si entrerà in campo per il terzo atto con il torero Slobodan Kovac che è pronto a dare il colpo di grazia. C’è un’avversaria agonizzante, ma che ancora ha energie sufficienti per un colpo di coda. Nel primo atto, il tercio de varas, i block-devils hanno testato la forza del toro civitanovese. Nel secondo atto, il tercio de banderrillas, i bianconeri hanno inflitto dure punizioni alla belva inferocita. Nel terzo, il tercio de muleta, c’è da vibrare il colpo decisivo. Tutto sta ora se ci riuscirà e quando. La legge taurina impone che la bestia venga uccisa entro il decimo minuto (che corrisponde a gara-tre). Se ciò non avviene c’è un tempo supplementare di tre minuti per stenderla (che corrisponde a gara-quattro). Se invece dopo quindici minuti (che corrisponde a gara-cinque) il toro è ancora vivo ci vorranno i peones per ucciderlo. Ad essersi assicurati il posto nell’arena sono in tanti, la disponibilità dei biglietti concessi alla tifoseria perugina è andata a ruba in poche ore (circa quattrocento), adesso gli sportivi umbri che vogliono assistere allo spettacolo stanno acquistando online i ticket tramite il sito internet predisposto. Sono già oltre cinquecento le persone che si sposteranno dall’Umbria ed è probabile che si raggiungerà un nuovo record in trasferta. Il serpentone bianco è pronto a muovere in direzione Civitanova Marche.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 19, 2016 13:30