Perugia sogna una domenica di festa col Civitanova Marche

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 23, 2016 14:51
Perugia- Civitanova (inizio)

Sir Safety Conad Perugia e Cucine Lube Banca Marche Civitanova in un Pala-Evangelisti affollato (foto Michele Benda)

Al Pala-Evangelisti si gioca domenica pomeriggio la quarta partita della semifinale scudetto di superlega maschile. La Sir Safety Conad Perugia è avanti nella serie per due ad uno e dopo aver sfiorato il colpaccio esterno giovedì scorso, ci riprova cercando di battere per la terza volta la Lube Cucine Banca Marche Civitanova. Davanti alle telecamere di Rai Sport 1 (alle 17,30) si affrontano rispettivamente la quinta e la prima forza della massima categoria. Perugia e Civitanova Marche (che fino a due anni fa era Macerata) si conoscono ormai a memoria e si sfidano da anni. Tra i due club è nata una sana rivalità che rende questa semifinale ancora più avvincente. Non ultimo va ricordato che proprio due anni fa le loro strade si incrociarono nei play-off, esattamente in finale, i marchigiani la spuntarono in quattro gare, conquistando proprio in Umbria il loro terzo vessillo tricolore. Nella loro storia i club si sono affrontati sedici volte, cinque i successi dei block-devils ed undici quelli avversari. La posta in palio è altissima perché vincere significa prolungare il sogno e qualificarsi per la champions league. Per farlo bisognerà sbagliare poco, giocare tranquilli, cercando di rimanere lucidi. Ci vuole la concentrazione giusta, ci vuole aggressività, ci vuole di non scoraggiarsi. Sarà una partita lunga e difficile in cui è indispensabile pensare sempre avanti. Contro una multinazionale come quella che presentano gli ospiti non bisogna mollare mai. Di certo il risultato di gara-tre ha fatto salvare la faccia ai cucinieri davanti al loro pubblico, ma ancora la crisi non è superata. Giocare tra le mura amiche e con indosso la maglia bianconera moltiplica le energie ai perugini che saranno determinati a sfruttare al meglio la carica dei cinquemila che vestiranno rigorosamente in maglia bianca per far sentire ancor di più il proprio calore alla squadra. A dar manforte a Sirmaniaci, semmai ce ne fosse bisogno, ci sarà l’ormai celebre ‘Colonna del Nord’ che corrisponde ad una frangia di tifosi simpatizzanti di Perugia, sportivi che si sono avvicinati alla Sir ma provengono da altre città italiana (Mantova, Milano, Padova, Pavia, Rovigo, Vicenza). Questo elemento è significativo per capire quanto una società sportiva relativamente giovane nel panorama di alto livello sia amata ben oltre i confini del capoluogo regionale. I padroni di casa sanno che il compito è difficile, sanno che ci sarà da sudare, nulla è cambiato nella loro testa rispetto alla vigilia del primo duello. Gli equilibri manifestati negli ultimi scontri diretti hanno evidenziato sottili differenze. Attacco, battuta e ricezione sono rimasti su livelli simili. La costante per vincere è stato il fondamentale del muro che ha propeso nettamente in favore di Perugia nei primi due incontri e di Civitanova Marche nel terzo. Di certo la condizione di Atanasijevic e Russell è una garanzia in questo momento, il pericolo numero uno è invece Juantorena su cui si dovranno prendere le misure armandosi di molta pazienza. Il pubblico farà la sua parte, come sempre, sostenendo in maniera corretta i propri colori. La curva San Marco che è stata montata a tempi di record potrà ospitare quasi un altro migliaio di persone. E saranno tutti assiepati sugli spalti perché i biglietti erano praticamente terminati già al venerdì e le poche rimanenze messe in vendita oggi sono andate sold-out in pochi minuti. Una moltitudine di amanti delle schiacciate che si gusterà un grande spettacolo, gran parte dei quali sono due anni che meditano una ‘vendetta’ sportiva. Probabile starting-six Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Buti – Birarelli, Kaliberda – Russell, Giovi (L). All. Slobodan Kovac. Possibile sestetto Civitanova Marche: Christenson – Fei, Stankovic – Cester, Juantorena – Priddy, Grebennikov (L). All. Gianlorenzo Blengini.  Arbitri: Matteo Cipolla (PA) e Gianni Bartolini (FI).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 23, 2016 14:51