Tuum Perugia, sfuma la vittoria a Montale Rangone

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2016 12:30
Catena Michela (attacca)

Tuum Perugia in attacco con la schiacciatrice Michela Catena (foto Matteo Fabbri)

Una prestazione generosa della Tuum Perugia non basta a mettere a segno il colpaccio esterno in serie B1 femminile, al termine di una battaglia senza risparmio di colpi arriva solo un punto nelle sue casse. Una gara dai continui rovesciamenti per le magliette nere che vanno sotto per due volte e per due volte riescono a rialzare la testa con caparbietà, al tie-break però il colpo di reni lo assesta la Emilbronzo Montale Rangone. Non una partita giocata benissimo, l’emozione e la pressione per l’importanza della posta in palio si sono fatte sentire e le magliette nere hanno fatto errori che normalmente non commettono, sprecando quando non dovevano e venendo punite. Dopo il fischio d’inizio si capisce subito che la giornata non è di quelle ideali (7-2). La battuta delle padrone di casa riesce a sortire effetti devastanti e l’attacco delle perugine non scalfisce, dalla parte opposta della rete invece Mascherini (otto palle a terra per presentarsi) sale in cattedra e scava il solco impossibile da richiudere. Invertiti i campi anche il vento cambia, Cruciani e Catena trascinano avanti le ospiti (10-15). A cercare di ridurre il gap sono Scalabrini e Levoni che fanno sentire il fiato sul collo (20-22). Barbolini pareggia i conti. Nella terza frazione il duello si fa equilibrato, lo spalla a spalla resiste sino all’11-11, le emiliane allungano sfruttando l’esperienza di Marc e vanno a più quattro ma Mearini è indomabile rimette in asse (22-22). A decidere è Mascherini che mette giù tre punti pesantissimi e scrive il due ad uno. Il quarto parziale è ancor più ingarbugliato, Mearini prima e Barbolini poi cercano la fuga in due tempi ma dalla parte opposta c’è una Mascherini inesauribile. Si arriva comunque al 20-22, momento in cui le montalesi piazzano quattro punti consecutivi, le tre palle match consecutive vengono annullate e Mearini rimanda la sentenza. Al tie-break le locali hanno più energie a disposizione, Catena regge sino all’11-10, poi la coppia Fronza-Mascherini non concede più nulla e alle perugine manca la convinzione per effettuare il colpaccio. Una sconfitta che lascia l’amaro in bocca alla Tuum che ora non può più sbagliare nelle due gare che rimangono da disputare e deve anche sperare in qualche scivolone di Bologna per far sì che la terza piazza possa essere centrata.
EMILBRONZO MONTALE RANGONETUUM PERUGIA = 3-2
(25-16, 20-25, 25-23, 24-26, 15-11)
MONTALE RANGONE: Mascherini 34, Fronza 16, Marc 14, Scalabrini 10, Levoni 10, Castellani Tarabini 3, Balzani (L), Bottecchi, Giovanardi, Rebecchi. N.E. – Musiani, Manni. All. Marcello Mescoli e Marco Bellini.
PERUGIA: Catena 19, Mearini 17, Barbolini 17, Mancuso 10, Cruciani 9, Di Romano 1, Chiavatti (L1), Baruffi 4. N.E. – Puchaczewski, Ragnacci, Cicogna, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
Arbitri: Emilio Serena e Mirko Donati.
EMILBRONZO (b.s. 10, v. 5, muri 14, errori 16).
TUUM (b.s. 5, v. 5, muri 9, errori 16).
(fonte Wealth Planet Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 17, 2016 12:30