Tuum Perugia, svanisce il sogno contro San Lazzaro

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 24, 2016 01:30
Barbolini Valentina (attacca)

Tuum Perugia in attacco con la schiacciatrice Valentina Barbolini (foto Matteo Fabbri)

La Tuum Perugia al termine di una ventiquattresima giornata a fasi alterne e con troppi errori, viene superata dalla mai doma benché meno accreditata Coveme San Lazzaro che continua a lottare col coltello tra i denti. Le magliette nere escono con un pugno di mosche dal loro Pala-Evangelisti conservando il quarto gradino della classifica in serie B1 femminile ma allontanandosi definitivamente dalla zona play-off. Il risultato vanifica gli sforzi della squadra che spreca in malo modo l’ultima possibilità di rimanere agganciata al treno delle migliori ed abbandona i sogni di partecipare agli spareggi promozione per il terzo anno consecutivo. Prestazione di rilievo per la centrale Valentina Mearini che si è meritata la palma di migliore in campo aggiudicandosi il trofeo Centova Cafè che ad ogni gara interna accompagna la fine del confronto. Prima del fischio d’inizio la società sportiva Wealth Planet Perugia in collaborazione con le Gioiellerie Bartoccini ha consegnato due assegni ad Avanti Tutta e alla Associazione Giacomo Sintini sponsor etici a cui è stato devoluto parte del ricavato della vendita del braccialetto Incipit realizzato in esclusiva per loro da Tuum. Si comincia con le padrone di casa che mettono subito sotto le rivali (5-1). L’attacco perugino è infallibile mentre le ospiti appaiono fallose e non riescono a recuperare (11-6). Le parti s’invertono e le ‘gioielliere’ cominciano a sbagliare (saranno dieci gli errori nel primo set) favorendo la reazione di Spada che riduce le distanze (15-13). È il gioco in veloce a far ripartire la Tuum che poi sigla il vantaggio con un muro di Cruciani al suo quinto punto personale. Alla ripresa è Catena a spingere avanti le locali mettendo subito cinque palloni a terra, di cui due muri (8-6). Ancora qualche sbavatura di troppo (altri dieci regali gratuiti) favorisce le emiliane che fanno entrare Miola e mettono il naso avanti (12-14). Si avanza con continui sorpassi ma sul finale Focaccia accelera e porta sul 18-23. Il pareggio è servito. Nella terza frazione sale in cattedra Mearini, la centrale è l’unica delle sue ad andare a segno ma con cinque punti personali porta al time-out tecnico (8-5). Il margine non accenna a mutare sino al triplice errore che cambia il punteggio sul tabellone (15-16). Il gioco manca di continuità mentre Pinali e Bussoli tengono il vantaggio (19-22). Il turno in battuta di Baruffi riesce a riagganciare ma poi il finale è gestito male e premia San Lazzaro. Il quarto periodo comincia nel segno delle felsinee, coach Bovari sostituisce la regia e getta nella mischia Di Romano, a rimettere in asse ci pensa Catena (9-9). Poco dopo spazio a Ragnacci al centro, Pani opposta e Santibacci libero. La contesa rimane spalla a spalla sino al 21-21, momento in cui Miola trova l’ace che propizia tre palle-match. Il muro di Spada manda tutte sotto la doccia. Al collettivo del vice presidente Antonio Bartoccini ora non resta che onorare al meglio la stagione preparandosi al derby umbro di sabato prossimo a San Giustino, appuntamento di festa per il volley femminile regionale.
COVEME SAN LAZZARO – TUUM PERUGIA = 1-3
(25-19, 22-25, 24-26, 21-25)
PERUGIA: Catena 23, Mearini 14, Barbolini 14, Cruciani 11, Mancuso 6, Baruffi 1, Chiavatti (L1), Ragnacci, Pani, Di Romano, Santibacci (L2). N.E. – Cicogna, Puchaczewski. All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
SAN LAZZARO: Focaccia 15, Bussoli 13, Spada 9, Pinali 8, Forni 6, Casini 2, Galetti (L1), Miola 4, Migliori, Ventura. N.E. – Lombardi, Ciccimarra (L2). All. Claudio Casadio e Francesco Guarnieri.
Arbitri: Claudio Spartà e Vincenzo Emma.
TUUM (b.s. 15, v. 3, muri 9, errori 24).
COVEME (b.s. 10, v. 7, muri 9, errori 13).
(fonte Wealth Planet Perugia)

Tuum Perugia (solidarietà)

la Tuum Perugia consegna gli assegni ad Avanti Tutta e Associazione Giacomo Sintini (foto Matteo Fabbri)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley aprile 24, 2016 01:30