La pallavolo si sviluppa a Pieve Santo Stefano

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 18, 2016 12:00
Pallavolo Pieve Santo Stefano (gruppo)

i gruppi di minivolley femminile e maschile della Pallavolo Pieve Santo Stefano

La Città di Castello Pallavolo sta operando in maniera programmatica e capillare sul territorio; esempio positivo è la fiorente ed attiva realtà pallavolistica che si sta sempre più confermando a Pieve Santo Stefano, prospera realtà della città del diario, con la locale sezione dove la pallavolo è molto apprezzata e seguita; è stato appunto inaugurato in questi ultimi mesi il nuovo e bello impianto di gioco e in seguito a questa novità viene tracciato un bilancio di questo movimento di terra toscana. La società di Pieve Santo Stefano risulta da anni affiliata al movimento pallavolistico di Città di Castello ed è rappresentata dal vicepresidente Luigino Marconcini che ammette: «L’esistenza della movimento pievano è sicuramente condizionato positivamente dall’ottimo rapporto instaurato con il club tifernate; siamo molto soddisfatti della stagione sportiva in corso, abbiamo raccolto ottimi risultati in termini di crescita delle atlete e questo ci rende orgogliosi dell’impegno manifestato da parte di tutti gli addetti ai lavori; il numero dei partecipanti è in continua crescita ed al momento si contano circa cinquanta tesserati, a dimostrazione del crescente entusiasmo che ci sta pervadendo. Un contributo fondamentale che favorisce il nostro movimento è da riconoscere al Comune di Pieve Santo Stefano, il quale sostiene positivamente ogni nostra iniziativa e che crede così profondamente alla nostra attività al punto tale da allestire un nuovo centro sportivo dotato anche di nuova palestra che ospiterà le gare interne della prossima stagione. Nonostante i pochi anni di attività, abbiamo saputo lavorare efficacemente sul settore giovanile, trampolino di lancio di atlete locali in categorie di livello, basti considerare la presenza di ben cinque giovani pievane attualmente militanti in campionati di serie D femminile. Altra testimonianza della qualità del lavoro è rappresentata da nostre atlete che fanno stabilmente parte del campionato under 16 di eccellenza regionale umbra e selezionate nella rappresentativa regionale umbra che parteciperà al Torneo delle Regioni. Per la prossima stagione c’è l’intenzione di portare a tre gli organici che affronteranno campionati agonistici, l’obiettivo è partecipare per il quinto anno consecutivo al campionato di seconda divisione femminile, accompagnato dalle nuove iscrizioni ai campionati di under 16 provinciale ed under 12 provinciale. All’attività agonistica si affianca quella non agonistica dei più piccoli, i quali andranno a cimentarsi nelle attività di palla rilanciata, minivolley e super minivolley nei palazzetti di tutta l’Alta Valle del Tevere». Per la prima squadra è stata data fiducia ad un gruppo molto giovane, formato nella quasi totalità da ragazze under 16. «La poca esperienza della squadra – comunica l’allenatore Massimo Calogeri – ha influenzato negativamente i risultati sul campo, ma nonostante questo i risultati tecnici si stanno già evidenziando in queste fasi finali di campionato,  il che ci rende ambiziosi di questo gruppo per gli anni a venire». Della squadra fanno parte: Emma, Letizia, Irene, Martina, Elisa, Anna Maria, Arianna, Francesca, Annalisa, Sabrina, Elena, Giulia. Per quanto riguarda il settore giovanile, nel campionato under 14 femminile il gruppo è stato affidato al tecnico Andrea Cerquetti che afferma: «Il bilancio della stagione è fin qui molto positivo, da una prima fase di conoscenza delle ragazze, abbiamo impostato un lavoro finalizzato all’aspetto tecnico, piuttosto che alla componente tattica, come suggerisce la giovane età delle ragazze. Dal buon rapporto fra allenatore e ragazze è stato possibile impostare un lavoro che ha portato il gruppo a crescere vistosamente. Nelle piccole realtà, come quella pievana, a spiccare sono solitamente le individualità, in questo caso però abbiamo voluto dare risalto al gruppo piuttosto che ai singoli perché siamo dell’idea che sia il gruppo a fare la forza». Buona parte del merito di questo successo va riconosciuto alle ragazze, che hanno sempre lavorato a testa bassa durante la stagione: Sabrina, Elena, Giulia, Bianca, Martina, Elèna, Matilde, Aurora, Maria, Ilaria, Isabella. Per quanto riguarda i più piccoli, la dirigenza ha deciso di puntare forte su esperti del movimento, come Manuel Lombardi, dottore in Scienze Motorie e tecnico Fipav, coadiuvato dall’istruttore, nonché fratello, Francesco Lombardi. «La nostra attenzione – spiegano i fratelli Lombardi – è totalmente rivolta a garantire la migliore crescita dei nostri atleti che, ricordiamo e sottolineiamo, sono ancora bambini. Spesso all’interno degli ambienti sportivi giovanili non troviamo personale competente, si assiste quindi a ciò che definiamo specializzazione precoce, una proposta didattica contenente livelli estremi di tecnica, tattica e strategia finalizzate alla ricerca spasmodica del risultato e della vittoria. Niente di più sbagliato! La nostra proposta consiste innanzitutto in una serie di valutazioni di molteplice natura, posturale, antropometrica, di composizione corporea, coordinativa e psicomotoria. Dai risultati ottenuti modifichiamo il nostro intervento, adattandolo e ‘cucendolo’ addosso al bambino come fosse un vestito su misura. La scientificità della proposta motoria, sempre comunque basata sulla componente ludica, ha permesso di raggiungere risultati straordinari in termine di prevenzione infortuni, qualità della proposta motoria e quantità degli obiettivi raggiunti! Tutto questo ha destato l’attenzione di molti bambini e delle rispettive famiglie, accorsi in gran numero e con grande interesse a praticare l’attività. Riteniamo che la procedura per realizzare un buon settore giovanile corrisponda esattamente alla preparazione di un buon piatto». Gli ingredienti della ricetta sono le famiglie che trasmettono i corretti valori educativi: Bucarini, Graziotti, Lazzeroni, Marinelli, Bigiarini, Bondoni, Cheli, Cipriani, Fontana, Franceschetti, Franchi, Gorini, Graziotti, Bartolomei, Biserni, Bragagni, Gennaioli, Incarnato, Lidano, Rossi, Ubaldi, Marini, Pigolotti; i bambini motivati a divertirsi: Isabella, Filippo, Veronica, Siria, Vittoria, Gabriele, Anna, Chiara, Gioia, Isabel, Nora, Lapo, Sofia, Emma B., Lucrezia, Gianna, Alice, Kevin, Viola, Linda, Giulia, Irene, Emma C., Claudia, Ines; i dirigenti sempre disponibili: Andrea G., Andrea P., Claudia, Paolo, Monica, Silvia.
(fonte Città di Castello Pallavolo)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 18, 2016 12:00