La School Volley Bastia salta in serie B1

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 8, 2016 11:15
School Volley Bastia (felicità)

la gioia della School Volley Bastia per il successo colto in serie B2 femminile (foto Michele Benda)

Fissate nella memoria dove siete, e con chi siete. Perché questo è il vostro momento. È arrivato il momento della maturità per molte, per altre è già la seconda, la terza… la quarta maturità. C’è chi ha già qualche ‘stella’ sul corpo, ma quest’anno è diverso; quest’anno non si può fare tardi… c’è da tornare a casa a festeggiare con qualcuno di speciale che ci sta aspettando. La School Volley Bastia è campione. Fino all’ultima di campionato con la tensione e l’emozione delle grandi occasioni, perché non era possibile farsi scappare un campionato così. Una vittoria così. È il trionfo di un grande gruppo, di persone serie, vincenti che sanno ancora emozionarsi e fare emozionare. La School Volley Bastia ha vinto. Momento epico del match l’invasione di campo a fine secondo set, con un punto in tasca le ragazze di Sperandio erano aritmeticamente prime… e lo sapevano. I selfie, gli abbracci, qualche occhio commosso. Tutti dentro, tutti in un unico cuore. Ma bellissimi erano già i sorrisi di chi, a qualche punto dalla matematica vittoria, gustava già il sapore dell’impresa. L’atmosfera dominata dall’emozione. E l’emblema di una squadra vincente saranno senz’altro le infinite Tosti, Cruciani, Valentini, Rocchi e Marcacci, ma, anche questa volta, qualcuno ha dimostrato davvero di valere molto. Campionato sensazionale delle giovanissime Meniconi e Ceccarelli; dell’anima bastiola Uccellani e Alessandretti; prove di spessore che preannunciano un grande futuro per tutte le ragazze che hanno trovato meno spazio. Su tutte, ma con tutte, Gallina. E poi, lo zampino astuto di una società, pardon due, che hanno dimostrato un’umanità da vincenti. E poi, due grandi condottieri, che hanno riportato la caravella al porto. Alle prime luci dell’alba. La firma, forte e chiara, è di Gian Paolo Sperandio, che insieme a Fabrizio Raspa, ha disegnato una squadra unica ed è riuscito a creare l’amalgama giusta tra esperienza ed entusiasmo. La cronaca del match vede le ‘scolare’ provare ad imporre il proprio ritmo (nonostante la tensione giochi brutti scherzi), che dimostra da subito di avere molte frecce nella propria faretra; a segno Meniconi, Valentini, Cruciani e Tosti, ma con un ottimo turno in battuta della Ferranti, le avversarie tornano sotto (7-8). Sempre con il muso avanti le ospiti grazie a Tosti e Meniconi, ma le marchigiane tengono botta e non permettono alle ragazze di Sperandio di prendere il largo. Al secondo tecnico, comunque, Bastia Umbra rosicchia un altro punticino grazie al muro di Marcacci (14-16). Superata l’emozione dei primi minuti si fa sentire l’artiglieria pesante, Tosti a muro e Cruciani in fast, specialità della casa, firmano il 15-19. Allungo imperioso, Meniconi schiaccia forte e regala il vantaggio. Il secondo parziale inizia sulla stessa scia del primo, con Meniconi che realizza il primo punto. La differenza è che non c’è più la tensione dell’inizio e la School Volley, ora, può performare al meglio. Tosti e Valentini scaricano due fulmini, Alessandretti fa ace e Cruciani mura a terra (3-8). Mostrano i primi sorrisi le ragazze di Sperandio, che giocano più tranquille e mantengono il vantaggio grazie anche ad una super Rocchi. Chiude il cancello la Cruciani con l’ennesimo muro e capitan Tosti di astuzia porta al secondo tecnico sul 9-16. Bandiera bianca per Spreca e compagne, troppo forti le ragazze di Sperandio. Parte la festa sugli spalti e le ragazze, in panchina, iniziano ad immortalare il momento. Ora è aritmetico, è promozione in serie B1. C’è spazio per tutte nella festa, Sperandio inserisce all’inizio del terzo frangente Uccellani, Gallina, Nana e Mancinelli. Ma definire ‘seconde linee’ queste ragazze sarebbe riduttivo, e lo dimostrano sul campo, al primo tempo tecnico non cambia la storia (3-8). Tiene il vantaggio la School Volley grazie ad una grandiosa prestazione delle giovanissime Nana e Gallina che costringono al time-out le nervose locali (7-13). Ace di Gallina ed attacco in veloce di Nana e alla seconda interruzione obbligatoria  la partita è già finita (9-16). Entra anche la più giovane delle bastiole, Elena Patrignani, quando la squadra biancoazzurra è già in Paradiso. Uccellani colpisce forte e Tosti fa 12-20. Torna sotto Torre San Patrizio, con la forza della disperazione (18-21), ma l’entusiasmo delle ragazze di Sperandio e Raspa è alle stelle e non è possibile fermarle. Entrano anche Ceccarelli e Grimaldi, subito a segno. E allora la festa può iniziare.
TORRE VOLLEY – SCHOOL VOLLEY BASTIA = 0-3
(19-25, 13-25, 18-25)
TORRE SAN PATRIZIO: Spreca 13, Ferranti 4, Concetti 4, Grilli I. 4, Bastianutto 2, Magi 1, Mataloni (L), Grilli G. 4, Teodori 2, Mercanti 2, Cruz 1,. N.E. – Poggi, Castiglione. All. Milco Marziali e Nicola Marziali.
BASTIA UMBRA: Tosti 16, Cruciani 9, Valentini 8, Meniconi 7, Alessandretti 3, Marcacci 2, Rocchi (L), Uccellani 3, Nana 3, Gallina 2, Grimaldi 1, Ceccarelli, Patrignani, Mancinelli (L2). All. Gian Paolo Sperandio e Fabrizio Raspa.
Arbitri: Eleonora Candeloro ed Alessandra Di Virgilio.
TORRE VOLLEY (b.s. 5, v. 3, ricezione positiva 61%, ricezione perfetta 41%, attacco 27%, muri 4, errori 16).
SCHOOL VOLLEY (b.s. 3, v. 3, ricezione positiva 72%, ricezione perfetta 54%, attacco 40%, muri 6, errori 12).
(fonte School Volley Bastia)

Martellini-Mandò (promozione)

i presidenti Daniele Martellini e Dario Mandò festeggiano la promozione

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 8, 2016 11:15