Libertas Perugia sempre in vetta, Assisi kappao

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 10, 2016 11:30
Libertas Perugia (schierata)

la Libertas Perugia di serie D femminile schierata a centro campo (foto Roberto Taborchi)

Tre punti d’oro per la Libertas Perugia che, seppur lontana dallo smalto dei giorni migliori, riesce a piegare in circa un ora e quaranta minuti di gioco la resistenza del team targato Assisi Volley in una sfida di capitale importanza nei play-off del campionato di serie D femminile, che le permette di mantenere così la vetta del girone; servirà comunque fare molto di più, recuperare brillantezza ed il giusto atteggiamento per affrontare al meglio le ultime tre partite, dal cui esito dipenderà inevitabilmente quello di tutta la stagione. Partenza lanciata delle perugine, che allungano subito (7-4) con l’ace di Monti ed il primo affondo di un’ispirata Cintia (7 punti in apertura); Assisi impatta con Porzi (10-10) restando incollata al risultato nei minuti successivi (14-13), poi il turno in battuta di Santioni (2 volte a segno dai nove metri) scava il solco (23-13); è Cintia a prendersi il set-point (24-14), immediatamente trasformato ancora dal capitano biancoceleste, stavolta con un servizio vincente. L’inerzia non cambia in avvio di secondo set (6-0), in cui le ospiti provano a rifarsi sotto (11-8) con Spadini (5 punti nella frazione), venendo però nuovamente ricacciate indietro dai due affondi consecutivi di Cibruscola (15-8) e da quello di Lanfaloni (19-12); sembra tutto troppo facile per la Libertas, Pippi non sbaglia nulla in seconda linea, Messineo si guadagna una lunga serie di set-point (24-16), Segoloni rimanda la sentenza ma è poi Cintia a fugare ogni dubbio, firmando il punto del raddoppio. Nella terza frazione c’è Travaglini in sestetto al posto di Lanfaloni in zona tre; botta e risposta in avvio (4-4), poi è Assisi a mettere la freccia con l’attacco di Elisei e l’intuizione di Bergamasco (6-11); le ospiti sembrano poter amministrare agevolmente il tesoretto di vantaggio fino al muro di Elisei (13-21); ad un passo dalla resa (16-23) Perugia rientra clamorosamente in corsa con i due ace di Travaglini (21-23), Malucelli annulla anche il secondo set point ospite (23-24), ma l’attacco di Porzi scaccia le paure assisane e riapre il confronto. Equilibrio e tensione dopo il cambio campo (11-11), poi le ospiti grazie alll’apporto di un’ottima Brufani (5 punti nella frazione) dimostrano di credere nel tie-break (13-16); Cintia annulla il gap (16-16) ma è a Spadini a permettere alle compagne di tenere ancora il naso davanti (18-20). La salita sembra improvvisamente ardua per le perugine e così coach Picchio si gioca il doppio cambio nella diagonale di posto due (Santioni e Cibruscola per Ciucarelli e Malucelli) indovinando la mossa vincente; è infatti proprio il turno al servizio di Santioni (due ace) a capovolgere il risultato, con Cibruscola a fare la voce grossa nel finale, in cui mette a terra gli ultimi due palloni che scacciano le paure locali e fanno scorrere i titoli di coda. Nel prossimo turno, in programma sabato 14 maggio, la Libertas riceverà tra le mura amiche la diretta inseguitrice Foligno, in una sfida ad alto coefficiente di difficoltà e che misurerà in modo probabilmente decisivo le ambizioni di entrambe le squadre in ottica promozione.
LIBERTAS PERUGIA – ASSISI VOLLEY = 3-1
(25-14, 25-17, 23-25, 25-20)
PERUGIA: Cintia 17, Lanfaloni 3, Cibruscola 9, Monti 13, Messineo 5, Santioni 6, Pippi (L1), Malucelli 4, Ciucarelli 2, Travaglini 7 – N.E. Fora, Staffa, Macioni (L2). All. Simone Picchio – 2° All. Gaetano De Franco.
ASSISI: Elisei 10, Bergamasco 2, Panzolini 1, Porzi 3, Segoloni 8, Brufani 8, Gaudenzi (L), Spadini 13, Borgioni – N.E. Masciotti- All. Roberto Capitini.
Arbitro: Paolo Pocceschi.
LIBERTAS (b.s. 9, v. 11, muri 2, errori 22)
ASSISI (b.s. 9, v. 1, muri 3, errori 23).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 10, 2016 11:30