Perugia cerca l’impresa in gara-tre a Modena

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 7, 2016 10:00
Modena-Perugia (inizio)

istantanea prima del fischio d’inizio del match tra Dhl Modena e Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

Il kappao è stato tremendo. La Sir Safety Conad Perugia ha fallito la sua occasione al Pala-Evangelisti, portandosi avanti due volte ma subendo il ritorno della Dhl Modena che poi ha vinto. Perugia è stata altalenante per tutta la partita ed ha pagato dazio per questo suo rendimento incerto. La squadra del tecnico Kovac, però, deve immediatamente recuperare serenità e grinta per affrontare degnamente gara-tre, in programma domenica in terra emiliana, prima delle tre opportunità a disposizione di chiudere il conto per i padroni di casa. Giovedì avrebbe potuto essere una giornata di riscatto, con un impianto gremito ed un morale altissimo. I circa cinquemila presenti ricorderanno, invece, solamente l’occasione sprecata sul finire del quarto set, un peccato di gioventù per i block-devils che nei confronti dei giocatori rivali lamentano una minore abitudine ai grandi eventi. In pratica il sestetto umbro ha giocato con coraggio due parziali e mezzo, per il resto sul taraflex ci sono stati i suoi fantasmi e le sue paure. Nulla è perduto, sia chiaro, ma se Russell e compagni avessero avuto maggior fiducia nelle proprie possibilità e meno soggezione di un avversario che negli ultimi sette scontri diretti li ha sempre battuti, ora la tifoseria non starebbe a recriminare pensando con apprensione alla prossima sfida. La storia dello sport è piena di squadre e campioni con potenzialità devastanti ma sconfitti dalla tensione prima che dagli avversari negli appuntamenti importanti. A questa Perugia, a questa fortissima Perugia, manca ancora il sorriso, che passa per la capacità di ripartire senza fare drammi. Domenica 8 maggio alle ore 17,30 il compito sarà durissimo, il Pala-Panini sarà vestito a festa e pronto ad alzare il tanto atteso tricolore con diretta televisiva prevista su Rai Sport 1. I gialloblu locali che hanno dimostrato di avere l’istinto killer sono ad un passo dal loro terzo trofeo della stagione. Dopo la Supercoppa e la coppa Italia sono ad un passo dallo scudetto, padroni del proprio destino per mettere in bacheca un titolo che manca da tredici anni. Gli uomini di coach Angelo Lorenzetti possono permettersi di giocare in scioltezza con la solidità in battuta di Luca Vettori, in attacco di Earvin Ngapeth e a muro di Lucas Saatkamp. La squadra del tecnico Slobodan Kovac deve cancellare quello che ha fatto sino ad ora e non pensare alle tre imprese che servono per entrare nella storia. Deve concentrarsi solo su gara-tre facendo leva sulla carica di Aleksandar Atanasijevic, sulla lucidità di Emanuele Birarelli e sulla grinta di Andrea Giovi. Modena: Mossa de Rezende – Vettori, Saatkamp – Bossi, Ngapeth – Petric, Rossini (L). Perugia: De Cecco – Atanasijevic, Birarelli – Buti, Russell – Kaliberda, Giovi (L). Arbitri: Fabrizio Pasquali (AP) e Gianni Bartolini (FI).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley maggio 7, 2016 10:00