Gino Sirci preoccupato per i lavori del Pala-Evangelisti

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 12, 2016 12:24
Pala-Evangelisti (simulazione)

una simulazione di come sarabbe il nuovo Pala-Evangelisti gremito in ogni ordine di posto da oltre cinquemila spettatori

Passato l’entusiasmo e l’euforia per la presentazione dell’anno, quella di Ivan Zaytsev, adesso la Sir Safety Conad Perugia torna coi piedi per terra e guarda alla realtà. È passato un mese da quando sono scoppiate le polemiche per la situazione del Pala-Evangelisti, una struttura che comincia a mostrare i segni del tempo e non più idonea ad ospitare una squadra sportiva di alto livello. Ne sono seguiti incontri con le più alte cariche istituzionali che hanno raggiunto un comune accordo per effettuare i lavori di ammodernamento. A parte le rassicurazioni che hanno dato e gli impegni che hanno assunto sia Comune di Perugia che Regione Umbria, ancora nulla si è mosso. I lavori devono ancora partire e come era stato anticipato facendo delle pessimistiche previsioni, adesso il tempo comincia a stringere. Lo temeva il presidente Gino Sirci che torna a prendere in considerazione l’idea di andare a giocare in un’altra città: «Abbiamo coinvolto tutte le parti in causa ed approfondito ogni aspetto del progetto di ristrutturazione che regalerebbe a Perugia un palasport degno di questo nome e degno di una squadra di alto livello. Abbiamo trovato una strada comune e condiviso la volontà di fare questo passo, ma ad oggi è passato già un mese e dell’inizio d’attività non c’è neppure l’ombra. Avevo paura che potesse succedere ed avevo messo in guardia che l’estate scorre via veloce. Al momento non sembra che nessuno se ne renda conto ma così ci troveremo ad agosto al punto di partenza. Temo che dovremo prendere in esame di nuovo il fatto di dover traslocare in un’altra città per giocare campionato e champions league». Affermazioni forti, parole disperate quelle pronunciate dal numero uno dei block-devils che lancia il suo secondo allarme accorato in attesa di risposte concrete. Ci ha messo tutta la buona volontà e l’impegno possibile la società sportiva bianconera che ha anche ipotizzato una possibile riproduzione di come sarebbe l’impianto di Pian di Massiano domani, un altro sogno che attendere di divenire realtà. La parola ora passa all’amministrazione comunale perugina, mentre le lancette del tempo scorrono inesorabili.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Giugno 12, 2016 12:24