Alessandro Guazzaloca: «Quasi completo il recupero di Atanasijevic»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 11, 2016 15:21
Guazzaloca Alessandro

Alessandro Guazzaloca (foto Michele Benda)

È tornata stamattina in palestra la Sir Safety Conad Perugia. Archiviato il successo di domenica contro Padova, nel pienone del Pala-Evangelisti, i block-devils si tuffano in una nuova settimana di lavoro per preparare il prossimo impegno di superlega domenica 16 ottobre in casa della neopromossa Sora. Programma fitto per i bianconeri con Kovac ed il suo staff che hanno definito quattro doppie sedute nelle quali sarà dato spazio al lavoro fisico ed ai fondamentali di tecnica individuale, ma nei quali verrà soprattutto curato l’aspetto tattico del gioco di squadra per proseguire nella crescita del gioco e della correlazione tra i reparti. Ci sarà, anche se ancora a scartamento ridotto, anche Aleksandar Atanasijevic, conclamato idolo del popolo bianconero, è sempre più vicino al rientro nei ranghi. È previsto nei prossimi giorni un esame di verifica della tibia sinistra che, in caso di esito positivo, permetterebbe all’opposto serbo di riprendere l’attività completa con il resto della squadra. Nell’attesa è il preparatore atletico Alessandro Guazzaloca, che sta seguendo giorno per giorno il suo recupero, a spiegare la situazione: «Aleksandar sta già lavorando da diversi giorni in piscina, dove ha ricominciato a saltare, ed in campo con i vari spostamenti senza palla. Con la squadra svolge tutto il lavoro iniziale fino alla palla a coppie, senza ancora inserire il salto. Per il resto sta lavorando in sala pesi in maniera completa. La forza sulla gamba sinistra è ormai pienamente recuperata, adesso naturalmente andrà sollecitata con i movimenti specifici della pallavolo. Lui ha una grande voglia di rientrare, morde il freno come si suol dire, ma ha dimostrato grande professionalità in questo periodo lavorando sempre con grande qualità e concentrazione e molta pazienza». È dunque sempre più vicino il rientro in squadra di Atanasijevic, elemento imprescindibile nello scacchiere di Kovac che domenica ha ricevuto gli ennesimi riconoscimenti individuali della sua storia in maglia bianconera con la consegna del premio ‘Andrej Kuznetsov’ come miglior realizzatore della superlega 2015-2016 (il terzo consecutivo!) e di quello per il maggior numero di attacchi vincenti della scorsa stagione. Altri due palloni d’oro che testimoniano, ma non è neanche il caso di dirlo, la qualità e la forza del giocatore. Un giocatore che dimostra sempre il suo attaccamento alla maglia, prestandosi a giocare ed interagire anche con i piccolissimi del minivolley bianconero durante una seduta di allenamento per la gioia e l’emozione di tutti i bimbi. Un campione vero. Una freccia mortifera che sta per far parte di nuovo della faretra perugina.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 11, 2016 15:21