Avis Magione prende a cuore il San Feliciano Volley

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 20, 2016 08:30
Avis Magione (San Feliciano Volley)

Avis Magione dona il defibrillatore alla San Feliciano Volley di serie D femminile

Lo sport è fatto di istanti, di flash ed attimi a volte rapidissimi ed altre interminabili che possono modificare in un nulla la storia di una partita o di una stagione; una manciata di secondi sono sufficienti anche per cambiare la vita di una persona ed ancor meno possono essere fondamentali per salvarla. Negli ultimi anni i campi da gioco di eventi sportivi più o meno importanti sono stati teatro di eventi drammatici che hanno spezzato le vite di giovani ragazzi insieme alle loro speranze ed ai loro sogni; tragedie che forse a volte potevano essere evitate se solo i tempi di intervento e di soccorso fossero stati quantificati in pochi secondi invece che infiniti minuti. I casi di Vigor Bovolenta, Piermario Morosini ed Antonio Puerta sono ancora nella memoria e nei cuori di tutti, ma ce ne sono altri due che è bene prendere come esempio per capire quanto sia importante avere a disposizione a pochi metri di distanza uno strumento indispensabile come il defibrillatore. Il 3 gennaio 2015, in occasione della sfida di pallavolo di superlega tra Perugia e Modena al Pala-Evangelisti un uomo si accasciò sugli spalti vittima di arresto cardiaco, a cui ne seguirono altri quattro fino all’arrivo in ospedale; copione analogo in occasione del recente derby di calcio di serie B tra Perugia e Ternana, con la gradinata dello stadio Renato Curi teatro della tragedia. Due storie simili ma due esiti diametralmente opposti, con la sospensione della partita e l’intervento immediato del personale sanitario armato di defibrillatore nel primo caso e la prolungata e tragica attesa nel secondo. Per salvare lo sfortunato tifoso del calcio forse sarebbe bastato intervenire un minuto prima o forse no, ma sicuramente ogni secondo guadagnato gli avrebbe riservato una piccola speranza in più di sopravvivenza. È per questo che l’obbligo per tutte le squadre di pallavolo umbre di acquistare un defibrillatore e di qualificare persone addette al suo utilizzo può rappresentare davvero un’ancora di salvezza nelle situazioni di estrema emergenza che la vita può riservare. A donare questo fondamentale apparecchio al San Feliciano Volley di serie D femminile è stata la Avis Magione, Associazione impegnata da 45 anni nel territorio per promuovere il dono del sangue e molto attenta a queste tematiche, come dimostra anche la recente donazione di un analogo strumento all’istituto tecnico Ite di Magione. In occasione della consegna ufficiale, a cui hanno partecipato il presidente Matteo Giannetti, il segretario Roberto Taborchi ed altri membri del consiglio direttivo, la società sportiva lacustre, rappresentata dalla presidente Renata Mattaioli e da tutto lo staff tecnico e dirigenziale, ha omaggiato con una targa l’associazione avisina, il cui striscione sarà affisso nella palestra di San Feliciano in occasione delle gare casalinghe di campionato. Nella speranza di sensibilizzare quante più persone possibili al dono del sangue, un gesto tanto semplice quanto inestimabile nel suo valore, Avis Magione coglie l’occasione per augurare una stagione serena e cardioprotetta a tutto il movimento pallavolistico regionale.
Roberto Taborchi

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 20, 2016 08:30