Carmine Fontana: «Una Perugia poco attenta»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 24, 2016 13:30
Fontana Carmine (palla)

Carmine Fontana (foto Michele Benda)

Una gara che si archivia con qualche rammarico per la Sir Safety Conad Perugia quella di Vibo Valentia. Era già successo in passato di soffrire parecchio in trasferta con i calabresi, stavolta però la vittoria è arrivata, pur se al quinto set. Il vice allenatore Carmine Fontana è dispiaciuto ma vede anche gli aspetti positivi: «La vittoria è frutto della nostra incostanza sommata ai meriti di Vibo Valentia che ha sprecato poco. Siamo stati poco attenti e quando non riesci a far entrare la battuta devi riuscire almeno con l’attacco a fare breccia, ma anche qui siamo stati fallosi. Dobbiamo migliorare qualche cosa. I giocatori vengono da un anno molto impegnativo e dobbiamo gestire qualche acciacco fisico, speravamo di riuscire a tenere sotto controllo i dolori ma vedremo oggi quale è la situazione per decidere come fare nella settimana presente. Ora andiamo a Trento che è una squadra molto fisica, buona a muro ed al servizio, è una squadra di pari livello e che va affrontata a viso aperto, forse è anche meglio dal punto di vista mentale, in altre situazioni ci inceppiamo». Il centrale Marko Podrascanin non fa drammi: «Alla fine dobbiamo essere contenti perché è arrivata un’altra vittoria, sapevamo che non era facile in quel palazzetto e Vibo Valentia ha dimostrato di non essere una squadra di bassa classifica. Ora abbiamo tre partite importanti e arriviamo carichi dopo cinque vittorie. Sono contento della mia prestazione, ma l’importante è pensare al gruppo, pensare positivo e provare a vincere tutte le partite». Chi invece non è per niente soddisfatto è il presidente Gino Sirci che sbotta: «È un punto perso, non stiamo giocando bene, dobbiamo crescere e farlo al più presto. A mio parere la chiave del match era il terzo set, se lo avessimo vinto sarebbe stata un’altra partita. Rispetto a questa rivale siamo molto più forti, ma nei momenti determinanti ci manca sempre qualcosa, forse il cinismo. Non siamo nuovi ai cali di tensione e ci fermiamo davanti alle solite difficoltà. Non è il tempo di fare drammi ma mi aspetto molto di più da giocatori del nostro calibro». Adesso dunque arriva un trittico di partite difficili Trento, Modena e Civitanova Marche saranno le prossime avversarie. Si vedrà di che pasta è fatta questa Perugia.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 24, 2016 13:30