La Sir Conad Perugia cala il tris a Sora

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 16, 2016 19:37
Buti Simone (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con il centrale Simone Buti (foto Michele Benda)

Nella terza gara dell’anno continua a sorridere la Sir Safety Conad Perugia che in trasferta nella bolgia del piccolo Pala-Globo ottiene ancora un’affermazione piena. Super Podrascanin e Buti puniscono la Biosì Indexa Sora e consentono ai block-devils di rimanere in vetta. I centrali italiani crescono a vista d’occhio, giocano una gara senza sbavature ed impressionano tanto in attacco quanto a muro, deliziando i palati fini della disciplina e la cinquantina di Sirmaniaci al seguito. Una buona partita per la compagine del presidente Gino Sirci che scende in campo col modulo leggermente differente, in campo come detto c’è Buti al posto di capitan Birarelli. Al fischio d’inizio però si mette in evidenza Podrascanin che a muro trova subito concretezza, sono i suoi tentacoli a sbarrare per tre volte la strada ai padroni di casa che interrompono subito il gioco (4-7). Un ottimo Rosso prova a resistere ma gli ospiti salgono in cattedra ed allargano le distanze (15-20). Sul finale i sorani annullano due palle-set ma poi si arrendono e regalano l’uno a zero. Alla ripresa il gioco si trasferisce sugli opposti con Miskevich che risponde a Zaytsev ma sono le giocate di estro del regista De Cecco a propiziare il vantaggio umbro (8-10). I padroni di casa non demordono ed attendono il momento giusto per scoprire il fianco ai rivali, è Rosso dal servizio a recuperare e consentire il sorpasso (17-16). La continuità manca ai perugini che in fase offensiva non incidono mentre i primi tempi di Gotsev fanno male e si arriva in volata con l’errore ciociaro che decreta il raddoppio. Nel terzo periodo si avanza gomito a gomito per un po’, gli ospiti trovano il break sull’8-10. De Cecco continua a compiere prodezze e alla fine si sblocca anche Zaytsev che trova finalmente un tanto agognato ace (11-15). La resistenza dei sorani viene a mancare e Kovac pesca dalla panchina a piene mani. Il punto della vittoria arriva su errore al servizio dei locali. Con questa partita Marko Podrascanin ha superato i millecinquecento attacchi vincenti mentre Simone Buti ha raggiunto quota cento battute vincenti.
BIOSÌ INDEXA SORA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 0-3
(20-25, 23-25, 17-25)
SORA: Miskevich 12, Rosso 10, Gotsev 9, Mattei 5, Kalinin 5, Seganov 1, Santucci (L1), Sperandio. N.E. – Tiozzo, Marrazzo, Mauti, Lucarelli, Corsetti (L2). All. Bruno Bagnoli e Maurizio Colucci.
PERUGIA: Buti 11, Zaytsev 11, Podrascanin 10, Berger 8, Russell 5, De Cecco 1, Bari (L1), Della Lunga 4, Mitic, Birarelli, Tosi (L2). N.E. – Chernokozhev, Franceschini, Atanasijevic. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 2’137.
Durata dei set: 25’, 29’, 24’.
Arbitri – Bruno Frapiccini (AN) ed Alessandro Tanasi (SR).
BIOSÌ INDEXA (b.s. 18, v. 4, muri 3, errori 7).
SIR CONAD (b.s. 16, v. 4, muri 6, errori 4).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 16, 2016 19:37