Luciano De Cecco: «Basta critiche a Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 30, 2016 08:30
De Cecco Luciano (campo)

Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

Esce indebolita dalla sesta giornata di campionato la Sir Safety Conad Perugia che, pur cominciando col passo giusto, ha rimediato la prima sconfitta della stagione ed ha trovato un muro insormontabile nella rivale Trento. Al primo vero esame di maturità sono emerse le difficoltà derivanti dal periodo di notevole stress, il collettivo dei block-devils è uscito con voti bassi. I padroni di casa sono risultati più uniti di Perugia, una ricetta semplice e complessa al tempo stesso. La pallavolo è un gioco di squadra, gli allenatori lo ripetono sempre, avere a disposizione una o più fuoriclasse aiuta ma per vincere ci vuole un gioco d’insieme. È proprio quello che è capitato sabato nella gara trasmessa in diretta televisiva. Se è vero infatti che Zaytsev e Russell sono stati in molte occasioni inarrestabili, è vero anche che la loro prova è stata intermittente. I giocatori in questione, seppur straordinari, hanno giocato individualmente, tutto il contrario dei settentrionali che sono riusciti a fare quadrato intorno alla difesa, mettendo in campo l’entusiasmo tipico della gioventù simboleggiata da Giannelli e Nelli. I due baby trentini hanno disputato una partita eccezionale, dimostrando che quando si ha voglia di fare bene alla fine si riesce a raggiungere l’obiettivo. Amareggiati i giocatori perugini ma anche pronti a riscattarsi immediatamente dato che martedì primo novembre si torna in campo al Pala-Evangelisti per il big-match contro Modena. Questo il pensiero del libero Andrea Bari: «Eravamo carichi e ci eravamo detti negli spogliatoi di partire forte, purtroppo siamo durati un set e mezzo e poi si è spenta la luce. Una squadra come la nostra non può permetterselo, se abbiamo dei momenti di difficoltà dobbiamo trovare delle soluzioni alternative, detto ciò complimenti a loro che hanno meritato di vincere. Trento ha difeso tantissimo ed ha conquistato le azioni lunghe, è il termometro di una squadra che sta bene. Adesso non c’è tempo di riflettere, martedì c’è Modena e dobbiamo concentrarci su questa avversaria». Ha mostrato nervosismo il palleggiatore Luciano De Cecco nel dopo partita: «Ora tutti ci criticano, Trento ha giocato meglio di noi dal secondo set in poi. Non facciamo drammi, abbiamo reagito e ci abbiamo provato nel quarto set a recuperare ma non siamo riusciti a rimandare la sentenza al tie-break. Pensiamo alla prossima, c’è Modena in casa abbiamo il palazzetto pieno e vogliamo dare il meglio di noi stessi per riuscire a vincere una partita importante». Nel sabato di competizione anche Civitanova Marche perde un punto e nessuna squadra è più a punteggio pieno, un dato esce prepotentemente da questo primo scorcio di competizioni, la classifica si sgrana ma saranno i confronti diretti a definire le posizioni delle squadre di vertice. Perugia è ora quinta ed è superata tanto da Trento, quanto da Verona, allontanandosi dalla vetta detenuta da Modena e Civitanova Marche che sono le prossime due avversarie. I block-devils sono attesi da altre prove del nove.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 30, 2016 08:30