Monteluce inizia bene, al tappeto Città di Castello

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 24, 2016 10:30
Moscioni Andrea

Andrea Moscioni

Dopo le lunghe e faticose traversie dei scorsi mesi è ripartito il campionato di pallavolo di serie C maschile. Il rinnovato Strike Team Monteluce aveva di fronte i giovanissimi della Città di Castello Pallavolo e, anche se non in maniera perentoria, ha comunque ottenuto i suoi primi tre punti. Curiosità tra il numeroso pubblico per scoprire le novità del team perugino dopo la ‘rivoluzione’ estiva. Molti i volti nuovi a cominciare dall’allenatore Yotov alla prima esperienza su una panchina regionale, ma anche graditi ritorni, a conferma che comunque Monteluce è sempre una piazza ambita. Lo starting six dei perugini è così composto: Moscioni-Paffarini. Brizioli-Mela, Polidori-Pieretti, Sampieri (L); coach Menghi risponde con Pierini-Marsili, Riccardini-Pitocchi, Nardi-Cioffi, Dolfi (L). Le due squadre si dimostrano ancora un po’ imballate; i padroni di casa per la scarsa amalgama ed i tifernati per l’emozione dei giovani al primo approccio alla massima categoria regionale. Non senza fatica lo Strike Team prende margine (12-7) sfruttando i centrali Mela e Brizioli; Marsili (autore di una prova caparbia n.d.r.) cerca di tenere in equilibrio la gara agevolato dalla scelta dei padroni di casa di non murare gli attacchi di seconda linea, ma il pallino resta comunque in mano ai ragazzi di Yotov e Polidori chiude la prima frazione. Nel secondo set tutto lascia presagire un monologo dei grifoni (10-4), ma i troppi errori in attacco riportano la gara in equilibrio (14-13). Il finale, che vede l’ingresso di Monteneri per Brizioli, è ancora per i padroni di casa con Pieretti che mette a terra il pallone del raddoppio. Gli ospiti partono forte (1-5) ma poi la percentuale di errore dei ragazzi di Menghi sale e sul turno di servizio di Monteneri, Polidori sale in cattedra facendo la differenza. Primi tre punti in cascina quindi con diverse cose ancora da rodare per Yotov; complimenti ai ragazzi di Menghi che hanno esordito, seppure con una sconfitta, con una buona prova di carattere. Al termine della gara il presidente Stefano Vagnetti ha detto: «La prima di campionato è sempre un’incognita; quest’anno poi per vari motivi abbiamo iniziato in ritardo la preparazione e quindi i ragazzi non hanno ancora nelle gambe il ritmo di gara ma soprattutto, i molti elementi nuovi del gruppo non hanno ancora acquisito l’amalgama necessaria per tessere un degno gioco di squadra. Poi non ci dimentichiamo che abbiamo dovuto fare a meno di un elemento importante come Urbanella e che giocare contro una squadra così giovane e spregiudicata è sempre un arma a doppio taglio, se vinci senza problemi si dice che era il minimo che si potesse fare, viceversa se stenti si dice che non sei in grado di lottare con squadre più esperte. Noi, comunque, abbiamo ben chiari i nostri obiettivi ed andremo avanti impegnandoci ogni settimana di più. A proposito di impegno, tra dieci giorni inizieranno anche i campionati giovanili che sono la nostra ‘mission’, saremo ai nastri di partenza con la squadra under 14 e la under 16».
STRIKE TEAM MONTELUCE – CITTÀ DI CASTELLO PALLAVOLO = 3-0
(25-17, 25-22, 25-20)
MONTELUCE: Polidori 12, Paffarini 10, Mela 6, Brizioli 5, Pieretti 5, Moscioni 1, Sampieri (L1), Monteneri 6, Doukakis (L2). N.E. – Marquez, Lammardo, Lamacchia, Bonanno. All. Lubomir Yotov.
CITTÀ DI CASTELLO: Marsili 19, Pitocchi 9, Cioffi 9, Nardi 2, Riccardini 2, Pierini, Dolfi (L), Giunti 2, Terzo. N.E. – Celestini, Marsili, Margi. All. Michele Menghi.
STRIKE TEAM (b.s. 4, v. 3, muri 4, errori 11).
CITTÀ DI CASTELLO (b.s. 10, v. 6, muri 4, errori 19).
(fonte Polisportiva Monteluce)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 24, 2016 10:30