Sir Conad Perugia, cominciano gli esami a Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 28, 2016 11:30
Bari Andrea

Andrea Bari (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia torna a tuffarsi sul campionato tricolore. Dopo le prime cinque vittorie di campionato i bianconeri cercano la massima concentrazione. Nella sesta giornata del girone d’andata in programma sabato 29 ottobre, il collettivo si reca a fare visita alla Diatec Trentino, altra squadra blasonata ed in cerca di conferme essendo anch’essa imbattuta. I settentrionali inseguono al momento gli umbri con due lunghezze di ritardo, ma devono recuperare ancora una partita avendo partecipato al mondiale per club in Brasile. L’impegno internazionale ha costretto i trentini a spostare alcuni impegni, uno dei quali è stato disputato giovedì sera, vinto tre a zero contro Latina. Un incontro nel quale il coach Angelo Lorenzetti ha operato un cospicuo turnover per far rifiatare gli atleti più spremuti. Le differenze dei valori in campo sembrerebbero minime sulla carta, ed anche i risultati registrati sino ad ora confermano questa tesi, al Pala-Ghiaie (ore 18,15) c’è perciò da aspettarsi grande battaglia in campo. Al fianco dei block-devils ci saranno i tifosi che, come sempre, faranno sentire il loro importante sostegno. Poco meno di duecento i Sirmaniaci in partenza con due autobus e con mezzi privati in direzione nord. L’importanza del match è sottolineato anche dalla presenza delle telecamere di Rai Sport 1 che forniranno le immagini in diretta dell’incontro, ma chi non potrà essere dietro lo schermo avrà come sempre la possibilità di ascoltare la cronaca collegandosi sulle frequenze di Umbria Radio. Le due rivali si sono trovate di fronte in mille battaglie, su tredici duelli i perugini hanno sorriso solo tre volte, i ricordi più freschi non sono particolarmente spiacevoli per i ragazzi del presidente Gino Sirci, che proprio contro questa avversaria nella scorsa stagione ha ottenuto una vittoria ed una sconfitta. La situazione in superlega maschile è molto incerta, sono ben cinque le squadre al vertice racchiuse in un fazzoletto di appena tre punti. Ecco perché il periodo degli scontri diretti offre a questo punto della stagione notevoli stimoli, pensando a quella che potrebbe essere la volata per la conquista dei primi quattro posti al giro di boa, quelli che permetteranno l’accesso diretto ai quarti di finale della coppa Italia. Le contendenti giungono all’appuntamento in buone condizioni, anche se il tour de force al quale si sono sottoposti i trentini nelle ultime settimane potrebbe aver lasciato strascichi nella condizione atletica. Proprio per questo i padroni di casa hanno preservato giovedì l’opposto Jan Stokr e lo schiacciatore Filippo Lanza, con tutta probabilità i terminali più pericolosi da tenere sotto stretta sorveglianza. Da parte loro gli uomini del tecnico Slobodan Kovac sanno che ora hanno di fronte una delle squadre più temibili e devono stringere i denti pur se la squadra manca di fluidità. A suonare la carica è il capitano Emanuele Birarelli mentre a vigilare in seconda linea c’è il libero Andrea Bari, entrambi per otto anni nelle fila avversarie. Trento: Giannelli – Stokr, Solè – Mazzone, Lanza – Urnaut, Colaci (L). All. Angelo Lorenzetti. Perugia: De Cecco – Zaytsev, Podrascanin – Birarelli, Russell – Berger, Bari (L). All. Slobodan Kovac. Arbitri: Daniele Rapisarda (UD) e Mauro Goitre (TO).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 28, 2016 11:30