Sir Conad Perugia: occhio ai pericoli a Vibo Valentia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 22, 2016 09:00
Birarelli Emanuele

Emanuele Birarelli (foto Michele Benda)

Dopo il turno settimanale la Sir Safety Conad Perugia è sicuramente molto stanca. Cinque set contro Ravenna hanno minato la condizione fisica dei bianconeri che devono anche affrontare un bel viaggio per andare a disputare la quinta giornata della superlega maschile in programma domenica 23 ottobre. Si gioca in casa della Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia che ha avuto un giorno in più di riposo ma che proviene anch’essa da un match terminato al tie-break ed è reduce da una lunga trasferta a Milano. Situazione simile dunque per le due antagoniste di giornata che provengono entrambe da una vittoria, ma se per i block-devils il risultato non è del tutto soddisfacente, per i calabresi i primi due punti della stagione possono aver dato una bella iniezione di fiducia. Questo, unito al fatto che i meridionali possono giocare tra le mura amiche, potrebbe costituire il diverso atteggiamento con cui le rivali scenderanno in campo. L’approccio psicologico è senz’altro il fattore importante del momento, lo ha sottolineato più volte il tecnico Kovac nelle interviste, ed è l’aspetto su cui i perugini dovranno fornire risposte concrete. Non v’è dubbio che in questa prima fase del campionato la squadra sia ancora in rodaggio e possa avere degli alti e bassi, ma è altrettanto certo che una squadra piena zeppa di fuoriclasse debba dimostrarsi aggressiva mentalmente prima ancora che forte tecnicamente. Il ritorno nella massima categoria dei vibonesi è stato festeggiato con entusiasmo ma le prime tre sconfitte avevano un po’ freddato l’ambiente che ora è tornato a scaldarsi. Il nuovo allenatore Kantor ha trasmesso la fame di vittoria ai suoi che hanno trovato nell’opposto ceco Filip Rejlek un terminale micidiale. In seconda linea invece la garanzia è la solidità del libero Davide Marra cresciuto e maturato sportivamente in Umbria e poi approdato anche in azzurro. Nessun dubbio di formazione per i perugini che possono contare sulle straordinarie qualità in regia del palleggiatore argentino Luciano De Cecco e sulla spiccata propensione a muro del centrale serbo Marko Podrascanin che festeggia la trecentesima partita in Italia, una coppia sempre più affiatata ed in grado di infierire come poche altre. Tra le curiosità c’è quella di vedere sotto rete due ex a maglie invertite, si tratta dei centrali Rocco Barone e Simone Buti che hanno militato in entrambe le formazioni e sono stati a lungo anche compagni di squadra, è possibile che i due possano ritrovarsi l’un contro l’altro sotto rete in zona-tre. La stampa specializzata attribuisce i favori del pronostico a Perugia ma i quattro precedenti d’archivio sono in perfetto equilibrio essendo terminati con due vittorie per parte. A cercare di raggiungere traguardi importanti ci sono Emanuele Birarelli che con tre muri vincenti toccherebbe quota cinquecento in regular season, stesso identico traguardo per Simone Buti con un muro raggiungerebbe quota cinquecento ma in campionato, Ivan Zaytsev invece con undici palle a terra in attacco segnerebbe quota duemilacinquecento punti. Vibo Valentia: Coscione – Rejlek, Barone – Diamantini, Geiler – Barreto Silva, Marra (L). All. Waldo Kantor. Perugia: De Cecco – Zaytsev, Birarelli – Podrascanin, Russell – Berger, Bari (L). All. Slobodan Kovac. Arbitri: Massimo Florian (TV) e Dominga  Lot (TV).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 22, 2016 09:00