Sir Conad Perugia, primo stop a Trento

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 29, 2016 20:38
Zaytsev Ivan (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con l’opposto Ivan Zaytsev (foto Michele Benda)

Subisce la prima sconfitta della stagione la Sir Safety Conad Perugia che perde in trasferta contro una delle sue bestie nere e su di un campo stregato dove solo una volta è riuscita a festeggiare nella sua storia. Ha dovuto rimontare un set di svantaggio la nemica giurata Diatec Trentino che è riuscita a far quadrare il cerchio colpendo ai fianchi i block-devils che sono crollati alla distanza. Prima del match Slobodan Kovac aveva detto: «Il nostro è un problema di continuità e di concentrazione, fino alla quinta giornata quando avevamo perso i set lo avevamo fatto ai vantaggi per cui sarebbe bastato poco di più per non perdere punti. Possiamo fare certamente meglio ma è naturale, stiamo cercando ancora la miglior fluidità. Il nostro staff medico è molto preparato e quando mi diranno che Atanasijevic è pronto allora comincerò a pensare a come disporsi in campo. Abbiamo davanti un ciclo terribile ma ogni partita è importante, se vogliamo arrivare in alto bisogna essere pronti a giocare contro queste avversarie». Ed i suoi atleti avevano cominciato con l’atteggiamento giusto dimostrandosi nettamente superiori, ma forse è stata proprio la facilità ad ottenere l’uno a zero ad avergli fatto abbassare la guardia e renderli vulnerabili. Una certa differenza in effetti si è vista soprattutto in difesa, fondamentale nel quale Trento ha dato l’anima, non altrettanto si può dire di Perugia. Padroni di casa che partono con Nelli opposto e Van de Voorde al centro, dall’altra parte della rete i titolari sono sempre i soliti. I perugini, in maglia biancorossa stavolta, escono meglio dai blocchi e con la battuta guadagnano il primo break (4-7). La ricezione tiene bene e De Cecco si diverte insistendo parecchio con i primi tempi al centro e sul doppio ace consecutivo di Berger si va sul 5-12. La reazione di Nelli è veemente e sui suoi attacchi il gap si riduce (10-13). Si avanza ad elastico con i trentini che si fanno vedere a muro mentre gli ospiti continuano a infilare break dal servizio (15-21). Praticamente perfetta la prova di Zaytsev in attacco (sei punti ed 86%) per il meritato vantaggio. Invertiti i campi gli umbri scappano ancora con Podrascanin sugli scudi (3-7). I settentrionali non si scompongono ed attendono il momento giusto per rimontare sfruttando prima le sbavature altrui e poi il muro di Giannelli che rimette in asse (12-12). L’inerzia è cambiata ed il muro locale prende fiducia fermando ripetutamente gli affondi avversari (18-14). Inutile qualsiasi tentativo di rimonta, si torna in parità. Nel terzo frangente Lanza si scatena e porta sul 6-2. La difesa di Trento lavora bene e sale in cattedra Mazzone che a rete imperversa in ogni maniera aumentando la cadenza ed allungando il margine (13-7). Non va nulla nel quadrato perugino e l’ingresso di Della Lunga è disperato (20-11). Sui dieci set-point dei locali c’è la scossa dell’ex Birarelli dai nove metri ma può solo limitare i danni. Il quarto periodo comincia nel segno di Perugia che va subito avanti di quattro e poi viene recuperata (4-4). Il duello è equilibrato e si avanza a braccetto sino al 12-12. Trento va sopra di un break e lo difende con le unghie sino all’errore di Zaytsev che vale il 20-17. Ormai la gara è segnata e ad esultare è Trento.
DIATEC TRENTINO – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 3-1
(18-25, 25-21, 25-19, 25-21)
TRENTO: Nelli 17, Lanza 12, Urnaut 11, Van de Voorde 8, Giannelli 7, Mazzone D. 6, Colaci (L1), Stokr, Solé, Antonov. N.E. – Burgsthaler, Mazzone T., Blasi, Chiappa (L2). All. Angelo Lorenzetti e Dario Simoni.
PERUGIA: Zaytsev 18, Russell 17, Podrascanin 14, Birarelli 8, Berger 5, De Cecco 1, Bari (L1), Della Lunga, Mitic, Tosi (L2). N.E. – Buti, Chernokozhev, Atanasijevic, Franceschini. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 4’000.
Durata dei set: 23’, 26’, 28’, 29’.
Arbitri – Daniele Rapisarda (UD) e Mauro Goitre (TO).
DIATEC (b.s. 16, v. 8, muri 7, errori 7).
SIR CONAD (b.s. 19, v. 6, muri 8, errori 13).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley ottobre 29, 2016 20:38