Il profumo del Giglio Foligno stordisce Terni

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 29, 2016 11:30
Loreti Marco

Marco Loreti

Il settimo turno del campionato di serie C femminile sorride alla Termo Idraulica Zaroli Foligno che si impone al tie-break (25-20, 21-25, 21-25, 25-20, 15-10), la compagine padrona di casa ha avuto la meglio su una vecchia conoscenza come la Azzurra Terni che, nel giugno scorso, aveva conteso, senza riuscirci, la promozione alle folignati. Visto quel risultato si poteva pensare che il cammino fosse facilitato, ma l’impatto con la realtà, lasciava intendere da subito che la gara sarebbe stata equilibrata, e di non facile interpretazione. Loreti proponeva il sestetto vincente a Tavernelle, con Gaudenzi in regia, Pacilio opposta, Gaudenzi e Notari nella linea centrale, Olivieri e Curti in banda con la Formica nel ruolo di libero. Le due squadre ribattevano punto su punto fino al 16-15, poi le locali riuscivano un primo allungo 21-18 e la chiusura. Al rientro in campo, le ospiti mostravano tutta un’altra intraprendenza, erano più efficaci in battuta e più precise in attacco, riuscendo a creare un gap importante (1-8), i cambi effettuati buttando nella mischia Di Arcangelo in regia, Adriani in banda e Contilli opposta, ricucivano un poco lo strappo ma non era sufficiente e la compagine ternana riusciva ad impattare. Il terzo parziale vedeva protagonisti i tecnici gigliati, i quali mischiavano un poco le carte, proponendo Contilli opposto, ed Adriani schiacciatrice in coppia con il capitano Olivieri. Il match tornava ad essere equilibrato nel suo andamento, ma le ospiti, che avevano leggermente allungato sul 5-8, erano bravissime a mantenere quel piccolo vantaggio (18-21) per poi chiudere ed avvantaggiarsi due ad uno. Nel quarto set i tecnici locali presentavano un sestetto ancora modificato nella linea di attacco, fiducia ad Adriani, mentre Olivieri cedeva il posto alla maggiore freschezza atletica di Curti e Pacilio si riappropriava del ruolo di opposto. Il nuovo sestetto sembrava reggere bene l’urto delle azzurre che erano determinate a chiudere i conti. La partita rimaneva in equilibrio fino al 16-14, poi l’allungo gigliato incrinava la resistenza delle avversarie che cedevano rimandando il verdetto. Il tie-break non presentava sorprese nei sestetti schierati in campo, ma Terni sembrava più determinata, forse più lucida, allungando (1-5), ed andando al cambio di campo sul 2-8. A questo punto si ripeteva la storia di sette giorni prima, quando le folignati, stimolate da un pubblico sempre presente e rumoroso, cominciavano a rosicchiare punto su punto all’avversario, ricucivano lo strappo e con una cattiveria da veterane consumate chiudevano set e partita, ripetendo così il risultato di sette giorni prima, ma soprattutto dando una continuità di risultati che fa ben sperare per la salvezza. A fine gara abbiamo sentito il pensiero di coach Marco Loreti che in simbiosi con Nicola Loreti sono sembrati il settimo e l’ottavo giocatore in campo: «È una vittoria importante che ci dà fiducia e conferme, il gruppo è ancora in un periodo di assestamento non ancora calati completamente nella dimensione della massima categoria regionale. Io e Nicola abbiamo operato delle scelte difficili ed a volte forse azzardate, abbiamo cambiato più volte il sestetto in corsa e le ragazze ci hanno dato le risposte che ci aspettavamo, abbiamo ottenuto il risultato di tutto il lavoro che stiamo facendo da settembre, cioè creare un gruppo unito ed omogeneo, e quello che è successo questa sera dimostra come le ragazze si stanno impegnando e stanno lavorando molto bene e questo è un plauso che va a tutte loro».
(fonte Il Giglio Foligno)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 29, 2016 11:30