La Tuum Perugia supera le difficoltà e batte Reggio Emilia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 13, 2016 15:30
Cruciani Corinna (attacca)

Tuum Perugia in attacco con la centrale Corinna Cruciani (foto Matteo Fabbri)

Più forte della sfortuna la Tuum Perugia vista sabato sera al Pala-Evangelisti, squadra che si trova a fare fronte all’ennesimo infortunio ma che riesce comunque a vincere col punteggio migliore. Dopo poche azioni dal via cade a terra Tiberi che deve essere sostituita, le magliette nere sono prive ancora di una centrale, ruolo disgraziato in questa stagione, e mettono in campo l’esperta Fastellini, jolly per tutte le occasioni. Il gioco non ne risente, anzi, le padrone di casa si compattano davanti a questa ulteriore difficoltà e riescono a fare fronte unito per ottenere la quarta affermazione consecutiva e tre punti preziosi per mantenersi in alto nella classifica di serie B1 femminile. Non ha avuto scampo la Gramsci Reggio Emilia, capace di rimanere agganciata alle rivali sino a metà di ogni set ma non di reggere il passo con le straordinarie accelerazioni prodotte dalla coppia Catena-Minati. L’avvio è estremamente equilibrato e si procede gomito a gomito, sull’8-7 esce Tiberi ed entra Fastellini ma la progressione inarrestabile è opera di Minati (nove palloni vincenti in apertura) che scava il solco e conduce al vantaggio. Nel set successivo il collettivo emiliano prova a contenere gli errori e resta al passo  con le perugine (11-10), l’attacco di Catena e la battuta della solita Minati piazzano un allungo perentorio che rende inutile ogni tentativo di rimonta (21-16), è il raddoppio. Il terzo parziale vede in campo due avversarie provate, si combatte ad armi pari sino al 18-18, momento nel quale Catena aziona il turno e con sei punti quasi consecutivi (dieci in totale), appone i sigilli alla partita. Gioia contenuta per le ‘gioielliere’ che dovranno valutare l’entità del danno al ginocchio di Tiberi prima di capire se potranno contare su di lei o dovranno farne a meno per qualche tempo. A conquistare il premio messo a disposizione da Europa Servizi per la miglior giocatrice in campo è stata Michela Catena, capace di ricevere con l’71% di positività e di attaccare col 47% di efficienza, conquistando quasi un set da sola.
TUUM PERUGIA – GRAMSCI REGGIO EMILIA = 3-0
(25-18, 25-17, 25-22)
PERUGIA: Catena 23, Minati 19, Porzio 7, Cruciani 4, Stincone 3, Tiberi, Chiavatti (L1), Fastellini 1. N.E. – Puchaczewski, Gaggiotti, Di Romano, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.
REGGIO EMILIA: Mambelli 11, Righelli 7, Fava 7, Gozzi 5, Cirilli 4, Agostini 3, Coriani (L), Bici. N.E. – Ditommaso, Rossi, Baldoni. All. Ivano Caffagni ed Alfredo Bizzarri.
Arbitri: Giovanni Rizzica ed Antonio Gaetano.
TUUM (b.s. 7, v. 6, muri 8, errori 13).
GRAMSCI (b.s. 3, v. 3, muri 4, errori 15).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 13, 2016 15:30