Lorenzo Bernardi, la scheda di Mister Secolo

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 11, 2016 12:00
Bernardi Lorenzo (campo)

Lorenzo Bernardi (foto Michele Benda)

Sarà presentato alle ore 15,30 di oggi, come anticipato dai nostri articoli nella scorsa notte, il nuovo allenatore della Sir Safety Conad Perugia che dopo nove giornate ha voluto cambiare la sua guida tecnica. Il valoroso condottiero Slobodan Kovac, artefice di due finali scudetto ed una finale di coppa Italia, non va più bene. Si torna a puntare su un allenatore italiano, quel Lorenzo Bernardi che tutti conoscono come ‘Mister Secolo’ appellativo che gli è stato attribuito nel 2001 dalla Fivb che lo ha premiato quale miglior giocatore di pallavolo del XX secolo ed è per questo considerato come il giocatore più forte di tutti i tempi, nonché un simbolo della nazionale azzurra passata alla storia come generazione di fenomeni che tanto ha vinto in ambito internazionale. Da giocatore, il quarantottenne di origine trentina, ha conquistato nove scudetti ed è il più vincente di tutti i tempi, ma oltre a ciò nel suo personale palmares ci sono cinque coppe Italia e tre supercoppe italiane. In campo continentale ha trionfato quattro volte in coppa dei campioni, due in coppa delle coppe, quattro in coppa cev. Con la maglia italiana ha vinto due campionati del mondo, tre campionati europei, cinque World League, una World Top Four, una Grand Champions Cup, una Coppa del Mondo, un Goodwill Games e una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Atlanta 1996. Il curriculum è insomma quello di un vincente ed il presidente Gino Sirci lo ha chiamato per saziare la sua fame di vittorie. I contatti c’erano stati già lo scorso anno, quando il club bianconero stava cercando il sostituto di Grbic, ma non si erano concretizzati. Le strade però si erano incrociate nella champions league di due anni fa, quando Bernardi era seduto sulla panchina dei turchi di Ankara, e ancor prima sette anni fa, nell’ultimo anno in cui il fuoriclasse era ancora in campo con il suo Cles che in serie B1 soffiò la promozione alla Sir che allora giocava a Bastia Umbra. Dopo di quella parentesi, all’età di trentanove anni, Bernardi decise di appendere le scarpette al chiodo e di intraprendere la carriera da allenatore, guidando la nazionale sperimentale maschile, poi il Padova in serie A2 e poi quattro anni in Polonia allo Jastrzebski Wegiel e due in Turchia alla Halkbank Ankara, esperienze di altissimo livello che hanno contribuito alla sua crescita professionale. Se sia l’uomo giusto per portare Perugia ai successi sperati non si può sapere, ma di certo sarà una scossa per una squadra che ha bisogno di trovare una sua precisa identità in fretta

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 11, 2016 12:00