Per la Libertas Perugia scivolone a Bastia Umbra

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 28, 2016 14:45
Tomassini Giulia

Giulia Tomassini

Sconfitta amara per la Libertas Perugia, che nel settimo turno del campionato di serie C femminile cade sul campo della Consauto School Volley Bastia in quasi due ore di gioco; tanti rimpianti in casa biancoceleste soprattutto per l’andamento del secondo set, gettato alle ortiche quando sembrava ormai vinto e che avrebbe potuto cambiare il corso della sfida, aprendo alle perugine la possibilità quantomeno di muovere la classifica. Tira e molla in avvio, con la formazione di casa subito incisiva con Codignoni (8-4), Cintia (tre hurrà consecutivi) risponde (8-8), ma poi il turno al servizio di Buzzavi (con due ace) segna il passo (14-8); gli ingressi di Tomassini e Nucciarelli nelle fila ospiti non cambiano l’inerzia della frazione (22-12), che si trascina senza sorprese fino al cambio campo. Perugia riparte con ben altro piglio nel secondo set, inducendo coach Gobbini a chiamare il primo time-out dopo l’ace di Terranova (1-5); Cintia, ancora dai nove metri, dilata il gap (6-14) e quattro errori consecutivi delle locali sembrano più di una sentenza (12-20). L’imponderabile è però dietro l’angolo, Bastia non si dà per vinta e comincia a rosicchiare progressivamente punti (21-22) con una Volaj ispiratissima ed a tratti incontenibile (sette sigilli nella frazione); Nucciarelli regala alle compagne due set-point (22-24), Volaj li annulla entrambi (24-24) ed i due muri di Buzzavi contribuiscono a diffondere incredulità dal sapore ben diverso in entrambe le tifoserie sugli spalti, che si approcciano con stati d’animo diametralmente opposti ai successivi tre minuti di pausa. Lo scotto subìto carica Perugia, che riparte forte nel terzo parziale, subito indirizzato dal muro di Santioni (4-8) e l’ace di Messineo (5-10); Pucciarini allunga (8-14), ma i fantasmi del set precedente tornano a manifestarsi e Codignoni può così impattare (15-15). Stavolta però le ragazze biancocelesti non perdono la trebisonda, superando il momento di crisi e tornando a macinare gioco e punti (17-20), controllando il finale fino all’attacco di Terranova, che riapre la sfida. Ci si aspetta una Libertas pronta a giocarsi il tutto per tutto nel quarto set, ma Volaj dopo essersi vista sventolare un cartellino rosso per proteste (4-6) sale in cattedra (9 punti nella frazione) trascinando le compagne (12-6); le ospiti gettano nella mischia anche Biagiotti, Cibruscola e Laura Rosini (esordio ufficiale per lei nella stagione) ma non riescono più a rialzare la testa (18-14), venendo punite a ripetizione nel finale dal muro delle avversarie (quattro vincenti sugli ultimi cinque punti), che mettono a terra ancora con Volaj il pallone che regala loro l’intera posta. Nel prossimo turno la formazione di coach Picchio cercherà riscatto sabato 3 dicembre nella sfida interna contro la Nuova Trasimeno Volley, reduce dal successo al tie-break contro Città di Castello; alle ragazze perugine servirà mantenere alte concentrazione, cattiveria agonistica e continuità di gioco per tutta la partita, evitando quei cali di tensione che rischierebbero di costare altri punti importanti nell’economia della classifica, complicando oltremodo la strada verso la salvezza.
CONSAUTO SCHOOL VOLLEY BASTIA – LIBERTAS PERUGIA = 3-1
(25-18, 26-24, 19-25, 25-15)
BASTIA UMBRA: Volaj 23, Codignoni 18, Buzzavi 15, Leonelli 7, Tabai 3, Ercolanoni 1, Mancinelli (L), Marconi 1, Ficola, Cei. N.E. – Mecarelli, Lomurno. All. Marco Gobbini.
PERUGIA: Cintia 16, Terranova 12, Pucciarini 10, Messineo 8, Santioni 3, Cibruscola 1, Gliorio (L1), Nucciarelli 9, Tomassini, Biagiotti, Rosini, Pippi (L2). All. Simone Picchio.
Arbitro: Azzurra Bordoni.
CONSAUTO (b.s. 6, v. 9, muri 13, errori 17).
LIBERTAS (b.s. 10, v. 8, muri 2, errori 17).
(fonte Libertas Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 28, 2016 14:45