Perugia parte bene in champions league e affonda Amriswil

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 16, 2016 21:28
Zaytsev Ivan (muro)

Sir Sicoma Colussi Perugia a muro con l’opposto Ivan Zaytsev (foto Mario Gaccioli)

La gara d’esordio nella champions league maschile è quasi una formalità per una Sir Sicoma Colussi Perugia indebolita dall’assenza di Russell (a riposo precauzionale per non sovraccaricarlo). Riescono ad impernsierire per metà gara gli svizzeri del Volley Amriswil che sono scesi in campo sulla scia dell’entusiasmo derivante dall’imbattibilità stagionale sul fronte nazionale e continentale. La compagine del presidente Gino Sirci non brilla ma bada al sodo e chiude la pratica in quattro set. Spunti positivi si sono visti a muro con Birarelli (tre personali), mentre in battuta si è distinto Zaytsev (due ace). A fungere da spauracchio per gli stranieri è stato Zaytsev, una prestazione decisa quella del martello spoletino che è andato a segno in tutti i fondamentali. Al fischio d’inizio Bernardi schiera Berger tra i titolari. Le scelte del regista De Cecco che insiste sui centrali finiscono per essere giuste poiché Birarelli dimostra tutta la sua voglia di graffiare ma il punteggio non si sblocca (8-8). Il primo break lo fanno i padroni di casa che difendono tutto e trasformano a rete con Ljubicic ma i perugini restano concentrati e alle prime concessioni sfruttano il muro (ne vanno a terra quattro in apertura) per operare il sorpasso (16-19). Qui si disunicono gli elvetici che perdono coraggio e finiscono per subire l’uno a zero. Dopo l’inversione dei campi i padroni di casa ripartono di slancio e guidano sicuri trascinati dalla carica agonistica di Steigmeier (9-6). Il margine resiste ed anzi si amplia sulle incursioni di Prével che riesce a scardinare (18-13). Della Lunga rileva Berger e una reazione si nota ma non abbastanza per evitare il pareggio. Nella terza frazione c’è ancora Della Lunga in campo e gli italiani vanno subito avanti (0-3). Per quanto i locali si prodighino nel cercare la rimonta il margine cresce progressivamente (10-16). Ci prova Steigmeier in battuta a ridurre ma senza avere troppa fortuna. A riportare in vantaggio gli uomini in maglia biancorossa è Berger, appena rientrato. Il quarto periodo parte male ma viene immediatamente raddrizzato da Podrascanin che a rete spadroneggia (8-14). Non c’è nessun altro sussulto fine alla fine, è proprio il centrale serbo ad apporre i sigilli sulla partita facendo esultare i Sirmanaci al seguito. Domenica la gara di ritorno al Pala-Evangelisti.
VOLLEY AMRISWIL – SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA = 1-3
(20-25, 25-22, 18-25, 19-25)
AMRISWIL: Steigmeier 16, Ljubicic 11, Fellay 10, Prével 9, Van Berkel 9, Howatson 2, Daniel (L1), Brandli. N.E. – Muntwyler, Baghdady, Bruhwiler , Kriech, Eichhorn, Stiel (L2). All. Ratko Pavlicevic e Dario Balsamo.
PERUGIA: Zaytsev 17, Atanasijevic 14, Podrascanin 13, Birarelli 11, Berger 5, De Cecco 3, Bari (L1), Della Lunga 7, Mitic, Tosi (L2). N.E. – Russell, Buti, Chernokozhev, Franceschin,. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 1’500.
Durata dei set: 30’, 29’, 24’, 26’.
Arbitri – Piotr Krol (POL) e Konstantinos Voudouris (GRE).
AMRISWIL (b.s. 14, v. 6, muri 4, errori 13).
SICOMA  (b.s. 20, v. 5, muri 8, errori 5).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 16, 2016 21:28