Perugia riporta il pandoro da Verona

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 27, 2016 17:50
Berger Alexander (pipe)

la Sir Safety Conad Perugia attacca una pipe con lo schiacciatore Alexander Berger (foto Michele Benda)

Sesta vittoria consecutiva per la Sir Safety Conad Perugia, quinta della gestione Bernardi che conquista tre punti pesantissimi in chiave coppa Italia. Nella dodicesima giornata di superlega maschile gli umbri sono riusciti ad abbattere il muro della Calzedonia Verona con grande temperamento, compensando alla prolungata assenza di Russell con una prestazione di spessore. Un match in cui è stata determinante la firma dello schiacciatore Zaytsev (mvp della gara), ma più ancora della battuta perugina che con dieci punti diretti ed una notevole efficacia ha limitato di molto il gioco avversario. Una vittoria che riesce a mettere una seria ipoteca sulle posizioni migliori della classifica di superlega maschile e di continuare l’inseguimento al vertice. Nel set d’apertura i block-devils partono aggressivi e riescono a rimanere avanti grazie ad Atanasijevic, e al muro umbro presente. Perugia è squadra solida e mostra fiducia, Verona scende in campo dimessa e subisce l’offensiva di Atanasijevic (sei punti nel primo set) che si mette subito in mostra (3-7). È col muro (sei ne andranno a terra) che gli ospiti scavano il solco togliendo letteralmente l’iniziativa al nemico che subisce passivamente ed affonda mostrandosi incapace della benché minima reazione (4-13). Atanasijevic e Zaytsev infieriscono e mettono a nudo il periodaccio degli scaligeri che vengono sopraffatti. Alla ripresa i perugini scappano via forte e sulla battuta di Birarelli arrivano velocemente sullo 0-5. Quando va dalla linea dei nove metri Zaytsev, che pesca anche tre ace consecutivi, il gap assume proporzioni strabilianti (2-12). Un rilassamento generale permette al muro dei padroni di casa di ridurre sensibilmente le distanze (15-16). Entra Della Lunga al posto di Berger ma è questione di tempo ed il pareggio arriva sulla crescita di Kovacevic (17-17). Si lotta punto a punto con Djuric che sale in cattedra ma poi sul 23-23 è proprio lui a lasciar cadere una palla di bagher di Atanasijevic che viene giudicata fuori e poi corretta con un video-check, la successiva battuta di Zaytsev permette a Podrascanin di siglare il raddoppio. Nel terzo frangente c’è inizialmente equilibrio ma De Cecco ascolta i suggerimenti di Bernardi e riesce ad operare le scelte giuste insistendo con la ‘pipe’ di Berger che crea lo scollamento (7-13). I veneti escono di scena e la partita non ha più storia con l’errore di Ferreira che sancisce il successo esterno.
CALZEDONIA VERONA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 0-3
(13-25, 23-25, 14-25)
VERONA: Djuric 10, Ferreira 8, Kovacevic 7, Zingel 4, Mengozzi, Baranowicz, Giovi (L), Anzani 5, Lecat, Paolucci. N.E. – Holt, Stern, Frigo (L2). All. Giani. All. Andrea Giani e Matteo De Cecco.
PERUGIA: Zaytsev 18, Atanasijevic 12, Podrascanin 10, Berger 8, Birarelli 6, De Cecco 3, Bari (L1), Della Lunga, Mitic, Tosi (L2). N.E. – Buti, Chernokozhev, Russell, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 5’500.
Durata dei set: 23’, 33’, 25’.
Arbitri – Luca Sobrero (SV) ed Andrea Puecher (PD).
CALZEDONIA (b.s. 6, v. 2, muri 5, errori 12).
SIR CONAD (b.s. 13, v. 6, muri 10, errori 3).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 27, 2016 17:50