San Giustino decimata si arrende ad Orvieto

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 21, 2016 00:28

Lavorenti-Rosa (muro).

Lavorenti-Rosa (muro)

attacco di Alessandra Guasti e muro di Francesca Lavorenti e Francesca Rosa (foto Giorgio Gammetta)

La Sia Coperture San Giustino lotta con caparbietà anche contro tutte le disavventure (due giocatrici fuori, una terza out dopo il primo set e altre riadattate in altri ruoli), poi culla il sogno di rimandare il verdetto al tie-break, ma alla fine deve arrendersi in casa alla più quotata Zambelli Orvieto, che al momento giusto sfodera le sue armi migliori per aggiudicarsi uno dei due derby umbri della sesta di campionato di serie B1 femminile. La quinta sconfitta di fila fa scendere le biancazzurre all’ultimo posto nella classifica del girone, alla luce delle vittorie piene di Reggio Emilia e Montespertoli, anche se la prestazione induce a guardare al futuro con ottimismo, specie quando le assenti si saranno fisicamente ristabilite. Rimarchevole la prestazione del capitano Martina Spicocchi, che assieme a Valentina Barbolini è stata l’attaccante più pericolosa; sulla via del recupero anche la centrale Francesca Rosa, mentre Orvieto si è distinta al centro con Giulia Kotlar e Mila Montani e sulla banda con la interessante ventenne Alessandra Guasti; nella frazione conclusiva è poi uscita al meglio anche l’opposta Elisa Mezzasoma, tutte guidate dalla sapiente regia di Beatrice Valpiani. Le rupestri di Matteo Solforati si presentano con la diagonale Valpiani-Mezzasoma, la coppia centrale Kotlar-Montani, a lato la Guasti e capitan Ubertini e libero la sempre attenta Rocchi. Non potendo disporre ne’ di Gloria Lisandri ne’ di Camilla Cornelli, Pietro Camiolo risponde con Giada Marinangeli opposta assieme a Francesca Lavorenti in regia, Martina Spicocchi e Francesca Rosa al centro, Valentina Barbolini schiacciatrice assieme a una Giulia Bartolini penalizzata nella fase di riscaldamento da una lombalgia ed Elitza Krasteva libero. Kotlar dimostra fin da subito di essere pungente nei turni in battuta, due ace (0-4), Spicocchi e Barbolini fanno riprendere quota ma l’imprecisione in attacco e qualche problema anche in ricezione riportano avanti le ospiti (14-9), con riavvicinamento delle padrone di casa sul 13-16. Due invasioni, la mano pesante di Guasti anche al servizio e i due errori finali di Bartolini (schiacciata out e muro subito dalla Montani) trascinano in breve all’uno a zero rupestre. Giulia Bartolini non ce la fa e allora in avvio di seconda frazione il tecnico Camiolo spedisce in campo Manuela Sorrentino, affidandole compiti da opposta e spostando Marinangeli alla banda. Anche grazie a un pizzico di fortuna con il nastro, San Giustino parte bene, ma al 3-0 fulmineo Orvieto risponde con un contro-break di quattro punti e sembra aver di nuovo in mano la situazione quando si ritrova a condurre per 12-16. Le padrone di casa alzano allora il muro su Montani e Mezzasoma, poi l’ace di Lavorenti e la ‘doppia’ in palleggio fischiata a Valpiani coronano l’inseguimento ed un primo tempo vincente di Spicocchi produce l’immediato sorpasso (20-19); sul 23-23 sono due attacchi fuori bersaglio di Ubertini a consegnare di misura il set alla Sia Coperture. La Zambelli riparte spedita nel terzo set: subito 0-3 con Montani che a muro si riscatta su Spicocchi, ma Ubertini continua a non passare più e allora Solforati la toglie per fare spazio a Gloria Santin, che si presenta con un mani fuori. Sbagliano la mira in attacco spesse volte anche le sangiustinesi, che sotto di tre lunghezze (5-8) accorciano su una schiacciata di Mezzasoma terminata fuori, ma sulla quale è stato chiesto con insistenza il tocco a muro. L’arbitro Francesca Mori non si scompone e ammonisce Valpiani. Poco male per Orvieto: gli errori in fase di conclusione da parte delle sangiustinesi consentono alla compagine ospite di andare sul 14-8 e – dopo aver subito un parziale ritorno delle avversarie fino al 14-11 – di riprendere la marcia fino alla conclusione del set, fra incertezze in ricezione e imprecisioni delle schiacciatrici sul versante biancoazzurro. È out il tentativo dalla seconda linea di Barbolini che permette alle ospiti di andare sul due aduno. Santin confermata titolare nella quarta frazione, che scorre sui binari dell’equilibrio con il muro di Sorrentino su Kotlar (6-6). Breve parentesi positiva con colpi a muro e dall’altra parte un Orvieto che, disorientato in attacco, fa leva sulla forza della sua difesa. Il massimo vantaggio sul 10-6 per San Giustino è opera della Marinangeli (13-9) ha per protagonista Francesca Rosa, prima che Elisa Mezzasoma cominci a far avvertire seriamente la sua presenza in campo, sia con alcuni implacabili diagonali da posto-due che, successivamente, con l’impresa decisiva al servizio che chiude la partita: sul 15-16, la Marinangeli sbaglia la battuta e allora prende il via lo show di Mezzasoma, che piazza ben quattroace di fila. Sul 21-15, il destino della gara è già segnato; un quinto ace è opera della Santin (saltata la ricezione di San Giustino) e il sigillo conclusivo è di Guasti, significa tre punti per la Zambelli, ma anche applausi per le locali da parte della tifoseria e di una spettatrice speciale: Mirka Francia, la fuoriclasse per due stagioni in forza al San Giustino. Soltanto un miracolo che non c’è stato, per quanto la squadra abbia tentato di attrezzarsi, avrebbe potuto permettere a San Giustino di prendere anche un punto in questo derby contro un’avversaria più forte e questo tranquillizza coach Pietro Camiolo: «Sono più che soddisfatto della squadra che senza tre atlete titolari e con altre impiegate in ruoli non loro ha saputo misurarsi alla pari con l’Orvieto, dimostrando carattere anche se alla fine i punti non sono arrivati. Riprendo allora gli allenamenti martedì con la consapevolezza di far bene una volta che finalmente potrò disporre dell’organico al completo».
SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – ZAMBELLI ORVIETO = 1-3
(16-25, 25-23, 17-25, 17-25)
SAN GIUSTINO
: Spicocchi 13, Barbolini 9, Rosa 7, Lavorenti 6, Marinangeli 3, Bartolini, Krasteva (L), Sorrentino 3, Cosetti. N.E. – Cornelli, Leonardi, Lisandri. All. Pietro Camiolo e Claudio Nardi.
ORVIETO
: Mezzasoma 19, Kotlar 15, Guasti 13, Montani 12, Ubertini 4, Valpiani, Rocchi (L1), Santin 4. N.E. – Vujevic, Donarelli, Ferrara, Serafini (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
Arbitri: Francesca Mori e Mirko Donati.
SIA (b.s. 9, v. 5, muri 8, errori 22).
ZAMBELLI (b.s. 11, v. 11, muri 8, errori 23).
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 21, 2016 00:28