Sir Conad Perugia ringrazia il muro col Molfetta

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 9, 2016 23:05
Atanasijevic Aleksandar (attacca)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con l’opposto Aleksandar Atanasijevic (foto Michele Benda)

La Sir Safety Conad Perugia non si desta ma prende due punti preziosi per la classifica. La nona giornata di superlega maschile vede trionfare la formazione dei block-devils che, opposta alla Exprivia Molfetta, mostra anche stavolta qualche esitazione di troppo. Kovac rompe gli indugi e spedisce in campo tra i titolari Atanasijevic, che lo ripaga con una bella prestazione, e sposta Zaytsev di banda, ma lo spedirà presto in panchina per colpa di un virus. I pugliesi riescono a far tremare gli uomini del presidente Sirci che stavolta giocano in maniera non impeccabile in avvio, il collettivo però si compatta e sbroglia la matassa aumentando la concentrazione sino all’ultima palla. Affermazione colta con grande sofferenza, unita ad un Aleksandar Atanasijevic (mvp) che ha retto ad ottimi livelli tecnici, sostenendo la precaria condizione fisica con la sua innata grinta. Si comincia con i padroni di casa che partono meglio ma poi subiscono in ricezione e vanno sotto 4-7. Il momento negativo continua sul servizio di Polo e così Kovac è costretto ad inserire Della Lunga per uno Zaytsev debilitato da virus intestinale sul 5-11. Qui comincia una inversione di tendenza con una maggior precisione in seconda linea ed un De Cecco abile a smistare, la rimonta porta a far sentire il fiato sul collo (14-15). I meridionali chiamano in causa spesso Sabbi (sette volte a segno) che riesce a ristabilire un certo margine (18-22). La mossa disperata è Berger al posto di Russell ma il gap viene mantenuto e cinque palle-set sono un’enormità, a siglare l’uno a zero è Olteanu. Alla ripresa Russell torna in campo e Berger prende il posto di Zaytsev, così la diagonale dei centrali è gioco forza tutta italiana con Birarelli e Buti. Le cose però non cominciano bene, e ci vuole la carica agonistica di Atanasijevic (sette palle a terra e 75% in attacco) per prendere il comando delle operazioni (7-6). Si procede spalla a spalla per un po’, Berger cerca l’allungo ma Polo rimette in asse e al primi errore in ricezione arriva il sorpasso (19-20). Si arriva allo sprint col pareggio che è conquistato su doppio errore ospite. Nel terzo periodo c’è ancora una partenza ad handicap ma c’è equilibrio sino al 13-12. Qui si sbloccano gli umbri che per mezzo del muro (cinque ne sbattono a terra) creano la spaccatura (20-13). Il crescendo è in sintonia col tifo che accompagna i padroni di casa sino al punto di Russell che vale il due ad uno. La quarta frazione vede i locali un po’ in confusione, in ritardo a più riprese è sempre Atanasijevic a tenere testa a Sabbi (12-15). Russell esce dal torpore e aggancia ma è sempre Atanasijevic la risorsa di Perugia (22-22). Russell sbaglia e concede due palle-set, la prima è annullata e la seconda è sprecata in malo modo, rinviando il verdetto. Al tie-break Perugia scatta con un muro granitico e cambia campo sul più cinque ma poi subisce e fa rientrare la rivale (8-7). L’ulteriore allungo riporta avanti di cinque ma i molfettesi reagiscono costringendo Kovac al tempo discrezionale (13-11). Il punto liberatorio arriva su errore avversario, ma che fatica.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – EXPRIVIA MOLFETTA = 3-2
(22-25, 25-23, 25-16, 23-25, 15-12)
PERUGIA: Atanasijevic 24, Russell 10, Buti 8, De Cecco 4, Podrascanin 2, Zaytsev, Bari (L1), Berger 14, Birarelli 7, Della Lunga 4, Mitic, Tosi (L2). N.E. – Chernokozhev, Franceschini. All. Slobodan Kovac e Carmine Fontana.
MOLFETTA: Sabbi 27, Olteanu 16, De Barros Ferreira 9, Polo 7, Di Martino, Pontes Veloso, De Pandis (L1), Vitelli 4, Partenio, Del Vecchio 3, Hendriks, Porcelli (L2). N.E. – Jimenez, Cormio. All. Flavio Gulinelli e Leonardo Castellaneta.
Note – spettatori 2’873.
Durata dei set: 30’, 28’, 24’, 31’, 18’.
Arbitri – Gianluca Cappello (SR) e Matteo Cipolla (PA).
SIR CONAD (b.s. 21, v. 3, muri 15, errori 14).
EXPRIVIA (b.s. 23, v. 7, muri 5, errori 14).


Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley Novembre 9, 2016 23:05