Elitza Krasteva: «San Giustino carica per il derby di Perugia»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 7, 2016 10:00
Krasteva Elitza (campo)

Elitza Krasteva (foto Marco Bigozzi)

La netta vittoria per sul Firenze, nella domenica della verità per la Sia Coperture San Giustino, è già alle spalle in tutti i sensi. Incombe il derby di Perugia e le biancoazzurre vogliono confermare quanto di buono hanno offerto tra le mura amiche, compresa la prestazione della libero Elitza Krasteva. Anche la bulgara di Roma sta crescendo nel rendimento come tutto il collettivo, contro le toscane un 67% di ricezione positiva e un 33% di ricezione perfetta: «Numeri che rispondono meglio al mio standard, ma avevamo lavorato bene durante la settimana, sia in battuta che in ricezione». Da Firenze ci si aspettava di più, però questo nulla toglie alla limpidezza del risultato (basta ricordare i parziali) e all’importanza dei tre punti conquistati, ben sapendo che era vietato sbagliare. I meriti propri ed i limiti delle avversarie si confondono. «La nostra bravura di fondo è stata quella di aver saputo canalizzare le energie nella giusta direzione, dal momento che in effetti c’era un po’ di pressione perché dovevamo far bene a tutti i costi, altrimenti la situazione sarebbe divenuta pesante. Il lavoro in palestra era stato tanto, ma un po’ la sfortuna di avere qualche compagna di squadra alle prese con problemi fisici e un po’ anche le combinazioni del calendario, che ci aveva messo davanti le squadre più attrezzate del girone, non avevano fatto emergere i nostri progressi. Quella fiorentina, contrariamente a ciò che qualcuno può aver pensato, rimane comunque una buona compagine e noi abbiamo seguito le indicazioni date dall’allenatore per poi metterle in pratica. Lo spirito avete col quale abbiamo ricominciato la settimana è sicuramente diverso da quello delle volte precedenti. Con una classifica molto corta in coda, è bastato un successo per riguadagnare tre posizioni e tornare un tantino in quota, lasciando la zona retrocessione. Questo significa molto anche dal punto di vista del morale». Sul piano personale, sta ora ritrovando la necessaria continuità. «Dopo un periodo iniziale nel quale mi sono allenata a strappi, adesso ho soprattutto ritrovato la giusta condizione». Tornando alla gara di domenica scorsa, volendo cercare il classico pelo nell’uovo, ci sono aspetti dove insistere per correggere il tiro. «Diciamo che alla fine possiamo migliorare su tutto, anche su quegli aspetti nei quali siamo andate comunque bene. Punto di forza è stato il contrattacco; semmai, dobbiamo far meglio sia sul cambio palla che su muro e difesa, ma stiamo cominciando a giocare bene». Sabato prossimo c’è il derby al Pala-Evangelisti contro Perugia e la responsabile della seconda linea è pronta. «Quando si parla di derby, la carica arriva in automatico da sé e anche la posizione di classifica delle contendenti lascia spesso il tempo che trova. Importante sarà l’approccio con la partita, chissà che non ci possa scappare qualche cosa di gradito». Dal 18 dicembre fino alla fine di gennaio, ci saranno tutti scontri diretti, sono allora questi i due mesi decisivi per il campionato delle altotiberine. «Sicuramente sì, ma capitano in un momento nel quale, se non succede più nulla, ci ritroviamo finalmente al completo e già questo è un buon vantaggio».
(fonte San Giustino Volley)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 7, 2016 10:00