Europa dolce per Perugia che ora pensa al campionato

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 8, 2016 11:00
Sir Sicoma Colussi Perugia (team)

la squadra della Sir Sicoma Colussi Perugia di champions league maschile (foto Mert Bülent Ucma)

Torna con il morale a mille e la consapevolezza della propria forza la Sir Sicoma Colussi Perugia dalla trasferta turca di champions league. Viaggio di ritorno oggi per i block-devils dalla fredda Ankara dove la squadra di coach Lorenzo Bernardi ha esordito alla grande ieri nella prima giornata della fase a gironi nella massima competizione europea per club. Un tre a zero ai padroni di casa che non lascia dubbi sulla bontà della prestazione dei perugini letali in attacco, capaci di mettere tantissima pressione dai nove metri e sempre incisivi a muro. Dalla Baskent Sport Hall esce una squadra consapevole dei propri mezzi e rinfrancata dal vedere sul campo l’enorme mole di lavoro fatta al Pala-Evangelisti. E, se la copertina la prendono i tanti bombardieri di Perugia che ieri hanno demolito muro e difesa turca a suon di attacchi, è doveroso menzionare il grande lavoro fatto a muro da capitan Emanuele Birarelli e Marko Podrascanin (per il centrale serbo anche la fantastica serie al servizio nella rimonta finale del terzo set), un De Cecco splendido direttore d’orchestra e distributore di cioccolatini per i propri compagni ed una coppia di liberi magari poco appariscente ma estremamente efficace. Non finiscono nei tabellini di fine gara, ma impossibile non stropicciarsi gli occhi ieri per le tante difese di Federico Tosi che sta prendendo sempre più confidenza in seconda linea e che garantisce tanti palloni buoni per i contrattacchi della squadra umbra. Adesso però, come vuole coach Bernardi, si resetta nuovamente tutto perché domenica sulla strada di Perugia, nella prima giornata di ritorno della superlega, c’è Piacenza quinta della classe. Per questo da venerdì mattina la squadra si ritrova prontamente in un Pala-Evangelisti che domenica avrà il compito di soffiare alle spalle dei ragazzi per aiutarli a superare la squadra emiliana, diretta inseguitrice in classifica. Un vero e proprio scontro diretto con tanti grandi interpreti in campo e con la prevendita che procede da martedì a vele spiegate. Il pubblico perugino, rinfrancato ed entusiasmato dalle prestazioni e dai risultati dei bianconeri nell’ultimo periodo, dovrà essere l’uomo in più domenica, quel fattore che tante volte ha fatto la differenza nei match casalinghi. Sul taraflex due compagini a trazione anteriore (terza e quarta del campionato per percentuale offensiva), ma anche efficienti nelle statistiche di ricezione e con la supersfida in posto-quattro tra due atleti di rango come Ivan Zaytsev e Leonel Marshall. Lo schiacciatore azzurro e quello cubano, due giocatori in grado di infiammare le platee e di garantire spettacolo ai massimi livelli, saranno elementi imprescindibili nello scacchiere di Perugia e Piacenza. Lo Zar, da quando è entrato in pianta stabile a schiacciatore con il rientro di Atanasijevic, ha subito preso confidenza con il nuovo ruolo ricevendo in media con oltre il 40% di perfette ed assicurando al tempo stesso alla squadra il suo braccio armato in attacco (51% di efficacia) ed al servizio (tre ace di media). Dal canto suo Marshall (assente nella gara d’andata) nelle undici gare fin qui giocate ha una media di oltre tredici punti a partita ed altissime percentuali offensive. Grande salto, grande potenza, ampia varietà di colpi ed una pipe terrificante. Queste le caratteristiche di Zaytsev e Marshall, due grandi campioni che saranno uno di fronte all’altro. Un match che vale tanto in ottica campionato (e che potrebbe ripetersi nei quarti di coppa Italia in caso di successo degli emiliani negli ottavi di finale contro Molfetta), un match che i block-devils dovranno affrontare al massimo e con determinazione e rabbia agonistica. Un big match da non perdere.
(fonte Sir Safety Umbria Volley Perugia)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 8, 2016 11:00