La Monini Spoleto atterra Bergamo e torna in testa

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 18, 2016 21:57
Bertoli-Zamagni (muro)

Monini Spoleto a muro con Matteo Bertoli e Matteo Zamagni (foto Cristian Sordini)

La Monini Spoleto si congeda dal Pala-Rota per il 2016 nel migliore dei modi, vincendo una gara, valevole per la terza giornata di ritorno di serie A2 maschile, sofferta contro un ottimo avversario come la Caloni Agnelli Bergamo che ha venduto cara la pelle. Ora la classifica vede gli oleari e Brescia appaiati al primo posto, anche se il quoziente set ora sorride ai lombardi e quindi gli oleari, di fatto, sono secondi. Spoleto scende in campo con Monopoli e Morelli palleggiatore-opposto, Bertoli e Joventino in banda, Zamagni e Bargi al centro, Romiti libero. Il muro oleario comincia molto bene il match sporcando tutti gli attacchi degli ospiti, che rispondono dai 9 metri con l’ace di Cavuto. Bene Morelli e Bertoli in attacco, così come Cavuto tra gli ospiti, il team spoletino viaggia con un margine minimo ma Bergamo è sempre sul pezzo, soprattutto con gli attaccanti di posto-quattro. Quando però il muro oleario mette fine ad un’azione al cardiopalma coach Graziosi chiama time out intuendo che l’equilibrio si è rotto, ed effettivamente al rientro in campo Hoogendoorn incappa in un attacco fuori e in un muro di Morelli che portano il punteggio sul 23-18. Chiude il set lo stesso Morelli con un potentissimo diagonale. L’inizio di secondo parziale ricorda molto il primo nell’andamento. C’è un Morelli che attacca bene e palleggia ancora meglio per Bertoli, ma gli ospiti rispondono colpo su colpo ed impattano grazie al muro su Joventino (10-10). Il primo time-out per la panchina spoletina arriva sul 13-14, c’è equilibrio nel punteggio ma i padroni di casa sembrano in grado di esaltarsi nelle azioni più spettacolari, come quella che inizia con la difesa di Joventino e finisce col missile di Bertoli per il nuovo vantaggio (19-18). Sul 23-22 e Festi al servizio Graziosi intuisce ancora una volta il pericolo e ferma il gioco, ma il gigante oleario confeziona ugualmente due servizi magistrali (il secondo aiutato dal nastro) che raddoppiano. Due attacchi di Bargi danno l’impronta olearia anche al terzo parziale, che ancora una volta procede sul filo dell’equilibrio. Bergamo passa vantaggio con il servizio di Pierotti ma fa fatica a concretizzare le palle break che costruisce, Spoleto sembra più cinica e col muro di Morelli torna avanti (11-10). Il break ospite arriva qualche minuto più tardi per effetto di un paio di buoni muri e di un’invasione di Joventino (15-18). Provvedi chiama time out e manda in campo Mariano al posto del brasiliano e soprattutto Festi, che pesca l’ace del 19-21. C’è poi il muro pazzesco di Zamagni su Hoogendoorn ad accorciare ulteriormente le distanze, l’attacco out di Pierotti completa la rimonta, ma ai vantaggi Bergamo è più lucida e con il diagonale di Cavuto accorcia le distanze. Sono ancora Morelli e Bertoli a trascinare gli umbri nell’inizio di quarto periodo, in cui gli orobici cominciano a trovare buone risposte anche dai centrali. Il gioco vive di sorpassi e controsorpassi senza soluzione di continuità, prova ad indirizzarlo Morelli con un mani-out vincente e un muro punto su Cavuto (15-13), ma Luppi si riprende il maltolto murando lo stesso opposto spoletino. Il break Monini arriva proprio quando il pallone è più pesante: è un muro di Morelli che cancella Pierotti per il 22-19, ed è sempre un muro di Morelli che toglie l’incubo dei vantaggi regalando la vittoria a Spoleto.
MONINI SPOLETO – CALONI AGNELLI BERGAMO = 3-1
(25-21, 25-22, 24-26, 25-23)
SPOLETO: Morelli 28, Bertoli 18, Bargi 8, Zamagni 7, Joventino 7, Monopoli 1, Romiti (L1), Mariano 3, Festi 2, Segoni 1, Vanini, Garofalo, Marta (L2). N.E. – Iaccarino. All. Riccardo Provvedi.
BERGAMO: Hoogendoorn 22, Pierotti 13, Cavuto 11, Luppi 10, Erati 9, Jovanovic 3, Marsili, De Angelis (L1), Cioffi, Carminati, Innocenti, Franzoni (L2). N.E. – Gamba. All. Gianluca Graziosi.
Arbitri: Maurina Sessolo e Giuseppe Maria Di Blasi.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 18, 2016 21:57