La Monini Spoleto sdraia Montecchio Maggiore

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 3, 2016 23:48
Bargi-Joventino (muro)

Monini Spoleto a muro con Federico Bargi e Luis Joventino (foto Cristian Sordini)

È una Monini Spoleto straripante quella che al Pala-Rota chiude il girone di andata della serie A2 maschile liquidando tre a zero la Sol Lucernari Montecchio Maggiore e consolidando il primato in classifica. Partita mai in discussione quella contro i veneti che, nonostante le giocate dell’opposto Pranovi (l’ultimo ad arrendersi tra i suoi), si sono trovati di fronte sette leoni assetati di sangue che hanno murato, difeso e attaccato con una qualità disarmante. Sarebbe riduttivo dare i meriti all’uno o all’altro giocatore, è stata l’intera squadra, ancora una volta, a funzionare benissimo. Ora è certo che il quarto di finale di coppa Italia gli oleari lo giocheranno in casa, resta solo da vedere con quale squadra dell’altro girone. Provvedi si affida allo stesso sestetto che ha vinto e convinto a Cantù e Reggio Emilia con Monopoli e Morelli sulla diagonale palleggiatore-opposto, Bertoli e Joventino in posto-quattro, Festi e Bargi al centro, Romiti libero. Tra gli ospiti l’unica novità rispetto a quanto ci si aspettava è la partenza in sestetto dello schiacciatore Bertelle invece del canadese Nowakowsky. Buon avvio dei padroni di casa col muro stampato da Festi su Pranovi, che risponde poco dopo con l’ace del 4-3. È sempre lui a ricucire il passivo con due servizi vincenti su Joventino (11-11), ma il break è di nuovo dietro l’angolo e si concretizza coi muri punto di Morelli su Bertelle e Mercorio, e di Bargi sullo stesso capitano ospite, che pesta la linea dei tre metri attaccando in pipe e regala il 22-17. Morelli è una furia in attacco, Pranovi risponde dai nove metri e Provvedi saggiamente inserisce Mariano per Joventino. Stavolta però la battuta è su Romiti che si inventa una ricezione magica, il resto lo fanno un muro di Festi e un attacco out del guerriero Pranovi che vale l’uno a zero locale. Il muro oleario è letale nella prima parte di secondo set, così come gli attacchi di un Morelli in formato incredibile Hulk. Gli ospiti arrancano e quando cominciano a sbagliare anche Pranovi coach Marconi deve intervenire con un time out (13-8). Altro time out arriva sul 18-11 per i padron di casa, con Morelli e Joventino protagonisti in attacco ma tutta la squadra che lotta all’inverosimile su ogni pallone vagante. Provvedi cerca stabilità in ricezione inserendo prima Mariano e poi Garofalo, la ciliegina sulla torta del secondo set la mette però l’ennesimo attacco di Morelli. Il terzo frangente inizia su ritmi abbastanza bassi, ma sono sempre gli umbri a condurre le danze con un Bertoli caldissimo in attacco. È uno dei suoi servizi a generare il 14-9 e il relativo time-out di coach Marconi. Pranovi è l’ultimo ad arrendersi tra gli ospiti, ma quando Joventino piazza due ace consecutivi il finale sembra scritto (19-12). Lo scrive proprio il martello brasiliano, con un muro spaventoso su Pranovi.
MONINI SPOLETO – SOL LUCERNARI MONTECCHIO MAGGIORE = 3-0
(25-21, 25-19, 25-19)
SPOLETO: Morelli 21, Joventino 11, Bertoli 8, Festi 5, Bargi 4, Monopoli, Romiti (L1), Mariano, Segoni, Garofalo, Marta (L2). N.E. – Zamagni, Vanini, Iaccarino. All. Riccardo Provvedi.
MONTECCHIO MAGGIORE: Pranovi 18, Mercorio 7, Frizzarin 5, Giglioli 5, Bertelle 3, Sartori, Lollato (L1), Nowakowski 2, Mariella, Battocchio (L2). N.E. – Franchetti. All. Michele Marconi.
Arbitri: Sergio Pecoraro e Davide Morgillo.
MONINI (b.s. 11, v. 2, muri 9, errori 8).
SOL LUCERNARI (b.s. 14, v. 5, muri 4, errori 12).
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 3, 2016 23:48