La Sir Conad Perugia dà le carte a Piacenza

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 11, 2016 20:18
Russell Aaron (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con Aaron Russell (foto Michele Benda)

Vittoria nella prima giornata di ritorno per la Sir Safety Conad Perugia, che tra le mura amiche incamera altri tre punti. I ragazzi di Bernardi, contro una rivale di rango, hanno fatto in pieno il loro dovere. I block-devils, stavolta in maglia biancorossa, alimentano così ulteriormente la speranza di migliorare l’attuale quarto posto della superlega maschile. Una Lpr Piacenza che si è presentata con grande agonismo e determinazione ci ha provato a fare lo sgambetto, ma ha dovuto arrendersi allo strapotere di padroni di casa che nella fase punto si sono rivelati spietati. Dopo l’iniziale scambio di saluti, non c’è spazio per la fase di studio, gli affondi micidiali del temutissimo Hernandez sembrano essere stati studiati bene ed il muro di Zaytsev lo ferma due volte procurando uno strappo di cinque lunghezze. Non appena arriva qualche errore perugino gli ospiti sono pronti a rosicchiare margine con la precisione di Hierrezuelo e l’attacco di Clevenot (15-13). Gli emiliani si affidano quasi esclusivamente a Hernandez ma non riescono a recuperare il gap (24-20). Due set-point se ne vanno e al terzo è Berger, subentrato a Russell, a passare alla cassa. Nel secondo parziale è ancora l’estro in regia del funambolico De Cecco a far scattare avanti i locali (6-2). Gli emiliani provano a farsi sentire col servizio ma forzano troppo e finiscono per sbagliare (saranno dieci gli errori), a crerea la spaccatura è Podrascanin (sei punti nel set) che fa sentire la sua presenza a rete (12-6). Coach Giuliani getta nella mischia Zlatanov e Yosifov con la situazione fortemente compromessa e l’ace di Russell rincara la dose (16-8). Il solito infaticabile Hernandez prova con insistenza a rientrare ma i perugini sembrano indiavolati in difesa e compiono recuperi eccezionali, un attacco di Zaytsev sigla il raddoppio. Terzo periodo che mette a dura prova le coronarie degli oltre tremila presenti al Pala-Evangelisti con scambi interminabili ed equilibrio protratto (9-9). Ad inserire le marce alte ci prova Atanasijevic ma i quattro punti di vantaggio sono annullati sul turno al servizio di Clevenot e poi il neoentrato Parodi piazza due affondi che ribaltano (17-19). Stavolta Hernandez ci crede (nove colpi vincenti) e riduce le distanze. Nella quarta frazione la rabbia accumulata dai perugini sfocia in un turno di battuta di Birarelli che procura il 5-0. È proprio dai nove metri che Perugia fa la differenza, quattro gli ace che vengono messi a segno e quando Birarelli torna a servire ne piazza un altro che porta sul 17-7. Non c’è più partita e bisogna solo aspettare il colpo del kappao, ad assestarlo è Atanasijevic.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LPR PIACENZA = 3-1
(25-22, 25-21, 21-25, 25-14)
PERUGIA: Atanasijevic 16, Birarelli 13, Zaytsev 12, Podrascanin 11, Russell 6, De Cecco 3, Bari (L1), Berger 1, Della Lunga, Mitic, Chernokozhev, Tosi (L2). N.E. – Buti, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
PIACENZA: Hernandez 24, Clévenot 10, Marshall 5, Tencati 4, Hierrezuelo 3, Alletti 2, Papi (L1), Parodi 5, Yosifov 4, Zlatanov 1, Cottarelli, Manià (L2). N.E. – Tzioumakas. All. Alberto Giuliani e Marco Camperi.
NOTE – Spettatori 3’232.
Durata dei set: 28’, 26’, 26’, 20’.
Arbitri – Fabrizio Pasquali (AP) ed Armando Simbari (MI).
SIR (b.s. 19, v. 10, muri 7, errori 5).
LPR (b.s. 22, v. 6, muri 6, errori13).




Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 11, 2016 20:18