La Sir Conad Perugia illumina Santo Stefano contro Sora

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 26, 2016 19:56
De Cecco Luciano (muro)

Sir Safety Conad Perugia a muro con Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

Brilla la stella cometa della Sir Safety Conad Perugia che si è fermata sopra la capanna del Pala-Evangelisti ed ha visto dare alla luce un tre a zero immacolato. I block-devils, umili e concreti, sono stati accolti da circa quattromila fedeli accorsi richiamati da un appuntamento di festa. Dalla mangiatoia, l’ultimo arrivato Bernardi, ha trasmesso serenità a tutti, Atanasijevic e De Cecco, nei panni del bue e dell’asinello, hanno scaldato l’ambiente come solo loro sanno fare e così è stato completato definitivamente il presepe. I pastori bianconeri sono stati diligenti ed il gregge della Biosì Indexa Sora, sceso in campo per cercare di alimentare la propria magra classifica, è stato tenuto a digiuno e circoscritto senza grossi problemi nel suo recinto. Al fischio d’inizio non ci sono Zaytsev e Birarelli in campo, bensì Della Lunga e Buti, per uno dei tanti turnover preventivati. Grazie alle invenzioni di De Cecco e ad un ace di Podrascanin c’è subito uno strappo dei locali (4-1 e 7-3). Il muro perugino riesce ad acquisire sette lunghezze di margine e, nonostante qualche défaillance in ricezione (tre punti subiti), resta a distanza di sicurezza (20-16). Entrano Mitic e Berger ma il finale è senza sussulti nonostante l’ottimo Miskevich (otto palle a terra), Atanasijevic firma l’uno a zero. Alla ripresa ci sono subito problemi per gli umbri che affondano in ricezione (1-5). Berger rileva Russell e fornisce maggiore stabilità in seconda linea, così comincia la rimonta che viene concretizzata dal sorpasso sul turno di battuta di Atanasijevic nel quale sono i due muri consecutivi di un determinato De Cecco a segnare il deciso ribaltamento (15-12). I laziali non demordono e restano attaccati ai rivali sfruttando l’occasione per ridurre e così sul 21-20 viene schierato anche Zaytsev che è accolto da un’autentica ovazione. Perugia si procura tre palle-set ma il raddoppio arriva su errore al servizio di Miskevich. Nella terza frazione Seganov porta i suoi avanti di tre ma De Cecco imposta il programma computerizzato e va a rovesciare (9-7). Della Lunga e Berger salgono in cattedra in attacco operando l’allungo decisivo (19-13). Nel finale c’è spazio per Mitic e Chernokozhev, ma è il muro di Podrascanin a siglare il trionfo. Tre punti che significano terzo posto per Perugia.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA – BIOSÌ INDEXA SORA = 3-0
(25-20, 25-23, 25-20)
PERUGIA: Atanasijevic 14, Della Lunga 8, Podrascanin 8, De Cecco 7, Buti 6, Russell 3, Tosi (L1), Berger 6, Zaytsev, Chernokozhev, Mitic. N.E. – Birarelli, Franceschini, Bari (L2). All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
SORA: Miskevich 15, Rosso 9, Gotsev 7, Kalinin 4, Seganov 4, Sperandio 2, Santucci (L1), De Marchi 1, Marrazzo. N.E. – Tiozzo, Mauti, Lucarelli, Corsetti (L2). All. Bruno Bagnoli e Maurizio Colucci.
NOTE – Spettatori 3’780.
Durata dei set: 25’, 32’, 27’.
Arbitri – Alessandro Cerra (BO) e Rossella Piana (MO).
SIR CONAD (b.s. 11, v. 8, muri 11, errori 10).
BIOSÌ INDEXA (b.s. 14, v. 5, muri 6, errori 9).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 26, 2016 19:56