Lorenzo Bernardi: «Perugia brava a non mollare»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 19, 2016 13:00
Sir Safety Conad Perugia (festa)

la festa per la vittoria della Sir Safety Conad Perugia (foto Michele Benda)

Quando in molti cominciavano a snobbarla, torna prepotentemente alla ribalta la Sir Safety Conad Perugia (nella foto), e lo fa infilando la settima vittoria consecutiva in una superlega maschile che nel giro di un mese ha visto crescere le proprie quotazioni in maniera esponenziale al borsino del volley. Un vero e proprio rush di fine anno per i block-devils, in pieno stile di piazza affari, con gli sponsor-azionisti che si sfregano le mani vedendo avvicinare i massimi storici. I Sirmaniaci ci credono, lo testimoniano i centocinquanta presenti a Padova, in un impianto pieno all’inverosimile, esultando per la conquista di tre punti che servono a il fiato sul collo a Trento e Modena, seconde pari merito, ed allungare sulle inseguitrici Verona e Piacenza, ambedue sconfitte. Può gongolare il presidente Gino Sirci, i suoi block-devils mandano segnali di forza in questo freddo dicembre, una compagine che rimane ancorata saldamente alla quarta piazza della classifica. Certo, non è una collocazione eccezionale per chi è ambizioso, ma come più volte è stato ribadito, la massima competizione tricolore è sempre più equilibrata ed aperta, con quattro squadre che possono lottare per lo scudetto. Il fenomeno bianconero non delude i suoi molteplici estimatori e sfodera una prestazione di carattere. Il collettivo perugino è riuscito nei momenti importanti a stringere i denti, in particolare nel secondo set, vinto dopo un’avvincente lotta. Si possono fare molte considerazioni, se si vuole vedere il lato negativo. Rendimento discontinuo. Condizione fisica non al top. Altri infortuni. Resta però il fatto che i problemi da affrontare sono stati molti e gravosi, ma quando si dovevano da tirare fuori le unghie, i perugini lo hanno fatto, ed hanno graffiato. Se si vuole vedere il lato positivo. Contro le formazioni di minor rango non è stata fallita nessuna occasione ed è stato preso sempre il bottino pieno. Per carità, ciò non significa che da questo momento in avanti saranno tutte rose e fiori. Significa però che Perugia è pronta a dare battaglia. Consapevole delle difficoltà il tecnico Lorenzo Bernardi che ha detto: «Padova ci ha sorpreso nel primo set, sia in battuta che in attacco. Questa settimana abbiamo dovuto fare i conti con diverse avvisaglie, ma siamo stati bravi a non mollare ed a prendere per mano la gara dal secondo set in avanti girando il match in nostro favore».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 19, 2016 13:00