Luciano De Cecco: «Perugia ora dimostra quanto vale»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 2, 2016 16:30
De Cecco Luciano (ingresso)

Luciano De Cecco (foto Michele Benda)

La conferenza stampa organizzata dalla Sir Safety Conad Perugia negli uffici del palasport ha mostrato un regista Luciano De Cecco molto tranquillo: «Penso che ancora è presto per dire cosa può succedere nel campionato, sicuramente abbiamo fatto passi avanti ed ottenuto un risultato positivo in un campo difficile. In questi anni abbiamo fatto sempre belle partite con Verona, stavolta abbiamo fatto una partita quasi perfetta, di certo eravamo stati altalenanti fino ad ora e questo può essere il punto di partenza per arrivare sempre più in alto. Il pregio del gruppo è l’essere stati sempre molto uniti, sappiamo che ci sono momenti difficili e se non sei forte come gruppo puoi andare in tilt. Nelle scorse stagioni siamo partiti lenti ma abbiamo fatto bene quando contava. Fino ad ora avevamo qualche scusa per assenze e problemi vari, da adesso vedremo quale è il vero valore. In una realtà piccola come Perugia se perdi tutti te lo fanno notare, mentre se vinci sono pronti a trovare il pelo nell’uovo. Avere tanti giocatori forti in squadra implica una gestione complicata perché tutti sono abituati ad essere protagonisti, sono concentrato nel giocare con quelli che ho meno facilità per trovare sintonia ottimale, tipo i centrali, la tattica viene decisa con Bernardi anche se poi ho carta bianca in campo, la cosa migliore comunque è vincere così tutti sono contenti. Stiamo trovando una certa continuità perché ci conosciamo meglio e perché siamo al completo, dunque ora esprimiamo anche un livello di pallavolo superiore a quella di inizio stagione, se giochiamo così è difficile per gli altri fare risultato contro di noi. I nuovi elementi della squadra mi hanno sorpreso positivamente, più di tutti Berger che ha una qualità fisica eccellente, Bari e Tosi lavorano duro in palestra, Della Lunga è il mio compagno di stanza in trasferta ed è molto serio e professionale. Durante l’estate mi piaceva molto Verona, adesso Trento sembra avere una marcia in più rispetto alle altre, ma tutto ciò dovrà essere verificato nella post season perché ricordo che anche noi l’anno scorso sembravamo morti ai quarti di finale. Quando giochi in campionato sembra che una vittoria da tre punti sia vitale ma poi ai play-off cambia tutto. La champions league è un torneo difficile, le squadre del nostro girone sono tra le migliori dei rispettivi paesi e sono tutte ambiziose, per raggiungere i primi posti ci sarà da lottare parecchio».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 2, 2016 16:30