Luis Joventino: «Spoleto va ma può fare anche meglio»

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 5, 2016 12:15
Joventino Luis

Luis Joventino (foto Simone Milanta)

La Monini Spoleto ha chiuso in bellezza il girone di andata e al primo posto del suo girone (blu) nel campionato di serie A2 maschile, a pari punti con Mondovì, ma è seconda in classifica perché ha vinto una partita in meno. Gli oleari affronteranno i quarti di finale di coppa Italia giovedì 15 dicembre in casa alle ore 20,30 contro Tuscania, terza dell’altro girone (bianco). C’è quindi grande euforia in casa spoletina, l’opposto Michele Morelli ha registrato un 68% di efficienza in attacco e quattro muri vincenti, contro Montecchio Maggiore e sfoga la sua gioia: «Contento per me, ma soprattutto per la squadra. Sto attraversando un buon momento e spero di continuare su questa strada perché ora ci attende una partita fondamentale contro Mondovì che deciderà un po’ le nostre sorti al vertice del campionato». Anche lo schiacciatore brasiliano Luis Joventino ha ritrovato il sorriso: «Stiamo prendendo ritmo ed il gioco è migliorato molto nelle ultime quattro partite. Personalmente credo di aver disputato una buona gara, anche se loro hanno tentato di mettermi in difficoltà in ricezione forzando molto la battuta. Dopo l’infortunio sto riprendendo condizione, ma posso dare ancora di più». Nel film della partita resta il fenomenale muro ad uno che ha regalato la vittoria. «Non ho fatto nulla di straordinario. Basta guardare in anticipo dove metterà la palla il palleggiatore». Il tecnico Riccardo Provvedi analizza la partita e sembra soddisfatto soprattutto per il gioco, ma guarda pure all’immediato futuro: «Per determinazione e voglia è stata una grande Monini. Abbiamo ricevuto ed attaccato bene ed il merito lo dobbiamo dare anche ad un ottimo Monopoli che, come sempre, ha letto con intelligenza tattica la partita liberando in diverse occasioni gli attaccanti senza muro. Se il campionato finisse ora non saremmo messi bene per il fatto di aver perso contro Mondovì, Civita Castellana e Brescia. La formula del campionato rende fondamentali gli scontri diretti e noi, su questo fronte, dobbiamo recuperare terreno. Ci aspetta un ritorno con il coltello tra i denti».

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 5, 2016 12:15