Monteluce sprofonda contro la Sir Perugia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 20, 2016 21:00
Polidori Alessandro

Alessandro Polidori

Nel secondo derby consecutivo (dopo quello con la Iacact) lo Strike Team Monteluce cede alla capolista della serie C maschile Sir Safety Mericat Perugia con un netto tre a zero. I ragazzi di Yotov hanno male approcciato la gara con troppo timore e una scarsa concentrazione, il risultato è stata una arrendevolezza ingiustificata al cospetto di una squadra che, seppure sia l’incontrastata dominatrice del campionato, non ha impressionato più di tanto. Lo Strike Team, autore di una scialba prestazione, ha lottato soltanto nel secondo set ma, seppure ‘aiutato’ dai numerosi errori dei padroni di casa si è lasciato sfuggire l’occasione di pareggiare i conti buttando alle ortiche la gara. Diversi gli ex che si schierano in campo (Antonelli, Sirci e Baldassarri nella Sir, Pieretti nel Monteluce). Yotov, privo dello schiacciatore Urbanella, schiera Moscioni-Paffarini Monteneri-Brizioli Polidori-Pieretti e Sampieri libero; Taba risponde con Baldassarri-Arcangeli Sirci-Corsani Marta-Antonelli Baldassari S. libero. Pronti via e la Sir prende subito il largo a causa dei frequenti falli a rete dei grifoni di Monteluce (10-5). Marta e Sirci imperversano contro il muro poco solido di Monteluce ed il set sembra già chiuso (20-11). Nel finale di set Paffarini e Brizioli sembrano riaprire la gara, ma la rimonta si ferma sul muro di Marta. Nel secondo parziale regna l’equilibrio, anche a causa degli errori della Sir. Taba perde le staffe e chiama il suo primo time out sul 9-9 per poi sostituire Baldassarri con Lalleroni. Dall’altra parte della rete, Marquez, rilevato uno spento Pieretti dà la carica ai suoi ignorato dal muro avversario, ma la Sir è squadra coriacea e recupera lo svantaggio. Nel finale il set si infiamma con Polidori e Marquez che, dopo il time out di Yotov (21-22), rimontano fino al match point (23-24): la Sir non ci sta e con Arcangeli e Marta contro-sorpassa fino a vincere il set sull’ace di Corsani. Il terzo parziale, dopo una prima fase di equilibrio (12-9), prende subito la china imposta dai padroni di casa a causa, soprattutto, della totale rassegnazione di Monteluce. Si finisce con quattro errori consecutivi che consegnano set e partita alla squadra del presidente Sirci. A nulla serve l’esordio del palleggiatore Vrenna che prende il posto di Mosconi infortunato. Deluso a fine gara l’allenatore Lubomir Yotov: «Non mi rammarico più di tanto per la sconfitta ma esclusivamente per il modo in cui è maturata. Non siamo mai stati mai in gara per scarsa concentrazione ed ho visto vacillare più volte lo spirito di squadra che deve invece essere sempre presente in un team come il nostro, in particolar modo in gare come questa. Sotto questo aspetto i ragazzi devono ancora crescere molto». Inizia la sosta per il periodo delle festività natalizie, ma si ha l’impressione che, dopo questo brutto tonfo, sarà un periodo di duro lavoro in palestra per lo Strike Team.
SIR SAFETY MERICAT PERUGIA – STRIKE TEAM MONTELUCE = 3-0
(25-20, 26-24, 25-16)
PERUGIA: Marta 14, Sirci 11, Arcangeli 9, Corsani 7, Antonelli 7, Baldassarri A. 3, Baldassarri S. (L1), Guerrini 2, Ancora 1, Lalleroni. N.E. – Casagrande, Sensi, Burnelli (L2). All. Marco Taba.
MONTELUCE: Polidori 7, Paffarini 7, Monteneri 3, Brizioli 5, Moscioni 1, Pieretti 1, Sampieri (L1), Marquez 5, Lamacchia 1, Vrenna, Mela. N.E. – Bistoni, Doukakis (L2). All. Lubomir Yotov.
STRIKE TEAM (b.s. 1, v. 3, muri 4, errori 21).
SIR MERICAT (b.s. 13, v. 6, muri 10, errori 17).
(fonte Polisportiva Monteluce)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 20, 2016 21:00