Per la Sir Conad Perugia tre punti sudati a Padova

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 18, 2016 20:13
Russell Aaron (attacco)

Sir Safety Conad Perugia in attacco con Aaron Russell (foto Michele Benda)

Allunga inesorabilmente la striscia vincente la Sir Safety Conad Perugia che nella seconda giornata di ritorno della superlega maschile ottiene ancora una conferma della sua ottima condizione ed estorce il bottino ai padroni di casa della Kioene Padova. La supremazia dei block-devils non è stata netta come si pensava, complice il riposo precauzionale di Atanasijevic e l’infortunio a Zaytsev nel finale, non sono mancati momenti nei quali il duello si è mostrato equilibrato ed avvincente col collettivo veneto che ha giocato a braccio sciolto. In generale si è evidenziata un buona organizzazione di squadra da parte degli umbri, miglioramenti nel muro-difesa e anche in battuta, ma con troppi errori commessi rispetto al solito. Performance di assoluto livello è stata offerta dallo schiacciatore austriaco Alexander Berger (mvp del pomeriggio) che con il suo attacco ha creato scompiglio nella retroguardia locale. In definitiva, ritorna a casa col sorriso la squadra del tecnico Bernardi, che rimane quarta ma sempre nella scia delle tre battistrada che sentono il fiato sul collo. La terza piazza della classifica è sempre più vicina, la vetta è alla portata ed il successo potrà avere solo effetti positivi dal punto di vista morale, soprattutto per preparare al meglio gli scontri diretti che verranno. I padroni di casa schierano a sorpresa Zoppellari in palleggio e Koncilja al centro mentre gli umbri tengono fuori Atanasijevic spostando ancora Zaytsev in zona-due e dando spazio all’ex Berger. A schiacciare sul pedale del gas sono i patavini che costringono Bernardi a chiamare subito un time-out (7-2). Gli ospiti si affidano alla battuta per risalire la china e con gli ace di Russell riducono il gap (12-10). È la difesa strepitosa di Balaso a negare ulteriori rimonte e a consentire di operare un nuovo allungo con Maar e Koncilja scatenati (23-18). Giannotti sigla l’uno a zero che è una doccia fredda per i perugini. Anche nella seconda frazione i block-devils faticano a sciogliersi ed il punteggio avanza a braccetto con Maar e Berger che sono i più attivi (15-15). Perugia riesce a trovare un mini-break e lo conserva stringendo i denti fino in fondo, è l’invasione di Giannotti a dare il punto della parità. In avvio di terzo parziale De Cecco coglie il suo centesimo ace in regular season e col suo turno di battuta porta sul 3-5. La scossa serve a sbloccare i perugini che con Russell provano ad allungare (7-11). I veneti non mollano e tornano a far sentire il fiato sul collo ma sul finale si distende la squadra in maglia biancorossa che si porta avanti due ad uno. La quarta frazione vede Zaytsev salire in cattedra e trascinare i suoi ma sul 5-14 è proprio lui a dover abbandonare il campo per una distorsione alla caviglia. Della Lunga lo sostituisce con un margine ampio che viene amministrato sino al successo, il settimo consecutivo per la squadra del presidente Sirci.
KIOENE PADOVA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA = 1-3
(25-19, 23-25, 19-25, 18-25)
PADOVA: Maar 17, Giannotti 11, Fedrizzi 11, Koncilja 9, Volpato 3, Zoppellari 1, Balaso (L), Averill 2, Sestan 1, Milan, Bassanello. N.E. – Shaw, Link. All. Valerio Baldovin e Nicola Baldon.
PERUGIA: Berger 20, Russell 15, Podrascanin 13, Zaytsev 10, Birarelli 6, De Cecco 6, Bari (L1), Della Lunga 2, Mitic, Tosi (L2). N.E. – Atanasijevic, Buti, Chernokozhev, Franceschini. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
Note – Spettatori 4’200.
Durata dei set: 26’, 28’, 25’, 24’.
Arbitri – Sandro La Micela (TN) e Roberto Boris (PV).
KIOENE  (b.s. 16, v. 6, muri 0, errori 6).
SIR CONAD (b.s. 21, v. 10, muri 12, errori 8).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 18, 2016 20:13