Perugia sbanca il caveau di Ankara

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 7, 2016 17:15
Birarelli Emanuele (attacco)

Sir Sicoma Colussi Perugia in attacco con Emanuele Birarelli (foto Mert Bülent Ucma)

La Sir Sicoma Colussi Perugia mette in ginocchio la squadra campione di Turchia nella prima giornata della fase a gironi di champions league. Il primo dei sei atti previsti nella pool sorride alla formazione dei block-devils. Tanti gli sportivi accorsi a sostenere i beniamini di casa, ma non ha avuto scampo la Halkbank Ankara bombardata da ogni zona del campo dallo scatenato Atanasijevic. In tre set viene liquidata la pratica in trasferta, mettendo subito in chiaro le intenzioni della formazione italiana in questo difficile concentramento. Perugia scende in campo ancora priva di Bari ma recupera Russell e Birarelli, a partire meglio sono però i padroni di casa con Miljkovic che piazza il primo break (7-4). Sul turno di servizio di Atanasijevic la situazione si ribalta (8-9) e l’accelerazione di De Cecco porta al secondo time-out tecnico sul 13-16. Subasi è il più pericoloso e trova varchi in continuazione ma la sua squadra commette anche diversi errori (saranno otto nel set d’apertura) e così il divario cresce fino all’attacco di un infallibile Atanasijevic (otto colpi vincenti e 75% in attacco) che decreta l’uno a zero. Alla ripresa reagisce in maniera veemente il brasiliano Marques Fonteles che dalla linea di fondo campo mette in crisi la ricezione ospite e trascina i suoi sul più tre ma la risposta è immediata e con un filotto di quattro punti consecutivi c’è il sorpasso (4-5). Si lotta alla pari nella fase centrale ma quando i punti cominciano a scottare esce fuori il muro di Podrascanin che fa partire la fuga (17-20). Il margine viene difeso sino a che il guizzo d’orgoglio del solito Subasi consente con un ace di rimettere in asse (23-23). Gli umbri guadagnano una palla-set e la sfruttano con una copertura di piede che salva dall’offensiva nemica e con Atanasijevic che non perdona siglando il raddoppio. Nella terza frazione i locali non vogliono cedere, la spinta propulsiva è Marques Fonteles che tiene vivo il duello (12-12). Cala l’attenzione e stavolta lo strappo lo assesta l’indomito Subasi che trova impreparata la ricezione rivale e scava il solco dai nove metri (22-18). Quando tutto lascia presagire ad un prolungamento del match si concretizza la reazione improvvisa e sbalorditiva di Podrascanin che sale in cattedra dalla battuta e propizia il sorpasso (22-23). C’è tempo anche per una clamorosa distrazione che fa subire un punto in bagher agli italiani, ma l’inerzia è cambiata ed a chiudere definitivamente i conti è un muro dell’ottimo Russell. È festa in campo e sugli spalti per la ventina degli onnipresenti Sirmaniaci al seguito.
HALKBANK ANKARA – SIR SICOMA COLUSSI PERUGIA = 0-3
(19-25, 23-25, 23-25)
ANKARA: Marques Fonteles 15, Subasi 14, Miljkovic 8, Gunes 6, Tekeli 5, Ramazanoglu , Yesilbudak (L), Kayhan, Cam N.E. – Akhrem, Batur, Kooy, Bildircin, Dengin. All. Camillo Placì e Taner Atik.
PERUGIA: Atanasijevic 18, Russell 11, Zaytsev 9, Podrascanin 7, Birarelli 6, De Cecco 1, Tosi (L1), Mitic, Bari (L2). N.E. – Berger, Buti, Della Lunga, Franceschini, Chernokozhev. All. Lorenzo Bernardi e Carmine Fontana.
NOTE – Spettatori 3’100.
Durata dei set: 23’, 29’, 28’.
Arbitri – Laszlo Adler (HUN) e Eldar Zulfugarov (AZE).
HALKBANK (b.s.13 , v. 5, muri 4, errori 10).
SICOMA (b.s. 13, v. 5, muri 9, errori 4).

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 7, 2016 17:15