Una Monini Spoleto tenace è eliminata da Tuscania

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 15, 2016 23:45
Bertoli Matteo (attacco)

Monini Spoleto in attacco con lo schiacciatore Matteo Bertoli (foto Cristian Sordini)

Niente semifinale per la Monini Spoleto che gioca una gara di grinta e di cuore e alla fine riceve i giusti applausi dei propri tifosi. Il quarto di finale della coppa Italia di serie A2 maschile andato in scena al Pala-Rota tra due grandissime squadre che si sono rincorse, riprese e sorpassate per oltre due ore e mezzo ha dato vita ad un grande spettacolo di pallavolo premiando la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania. Provvedi cambia il suo sestetto rispetto al campionato riproponendo dall’inizio Zamagni in coppia con Bargi. In posto-quattro col confermatissimo Bertoli c’è Mariano, mentre sulla diagonale palleggiatore-opposto giocano Monopoli e Morelli. Novità anche nel reparto dei liberi con Romiti in ricezione e Marta libero di difesa. Sestetto tipo per coach Montagnani che può contare sulla vena di Shavrak e Maciel, subito molto positivi in attacco e battuta. È partita vera sin dalle prime battute, ospiti avanti di tre (10-13). Time-out è per Provvedi sul primo vero tentativo di allungo (11-15), la risposta sono due muri consecutivi ma poi i laziali riprendono a macinare punti e il tecnico spoletino è costretto ad operare qualche cambio; dentro Segoni e Vanini, dentro anche Garofalo in seconda linea. Gli ultimi squilli del set sono però il muro di Shavrak e l’ace di Pinelli. Meglio i padroni di casa ad inizio secondo set, anche grazie ad un paio di errori di misura di Ottaviani e al muro di Mariano (6-3). Quando Monopoli vince la sfida sottorete con Shavrak Montagnani ferma il gioco per parlare coi suoi, ma si rientra con l’ace di Mariano che scrive il 9-4. I due martelli oleari sono ispiratissimi in attacco, Bertoli si permette anche di murare a uno Shavrak ed è di nuovo time-out (19-14). Sembra fatta, e invece arriva la rabbiosa reazione di Tuscania che risale fino al meno due ma viene ricacciata indietro da tre sontuosi attacchi di Matteo Segoni. Rimane in campo il golden boy spoletino nel terzo parziale che si apre con una doppia, incredibile difesa di piede di Bertoli (5-1). L’inerzia sembra dalla parte dei locali anche se un cartellino rosso comminato alla panchina olearia e due attacchi di Shavrak riequilibrano il punteggio (11-11). Ora si procede punto a punto nel più assoluto equilibrio e, peraltro, con un godibilissimo spettacolo in campo. Ancora una volta sono i missili dai nove metri di Bertoli a consentire il break-point ai locali, poi tocca a Mariano trasformarlo nel due ad uno. Di fronte ci sono due grandi squadre, lo dimostra anche il tiratissimo avvio di quarto frangente in cui il libero spoletino Romiti si getta su ogni pallone vagante e si improvvisa ottimo alzatore quando confeziona il cioccolatino che Segoni deve solo scartare per il 9-9. Il break ospite di tre puti consecutivi viene subito ricucito da Bargi e dall’errore di Shavrak, poi però un paio di errori in ricezione consentono di nuovo la fuga dei laziali e allora Provvedi ricorre ancora alla panchina, dentro Joventino e Garofalo, poi doppio cambio con Vanini e Morelli. L’opposto torna con la faccia cattiva e soprattutto con tre attacchi vincenti e un muro che rimettono in partita Spoleto. Solo per un attimo però, il tempo di un muro su Bertoli e un attacco di Maciel che trascinano la gara al tie-break. Spoleto comincia un po’ fallosa in ricezione e Tuscania scappa nel tripudio dei suoi sostenitori giunti fino in Umbria (1-4). Si cambia campo coi laziali in vantaggio di quattro lunghezze e tante battute sbagliate da entrambe le parti che certamente fanno il loro gioco. Provvedi interrompe il gioco dopo il muro di Sesto su Joventino (8-12), Bargi risponde a sua volta con un muro ma ormai è troppo tardi. Vince Tuscania, l’ultimo punto lo firma l’opposto Maciel de Souza.
MONINI SPOLETO – MAURY’S ITALIANA ASSICURAZIONI TUSCANIA = 2-3
(18-25, 25-22, 25-23, 23-25, 10-15)
SPOLETO: Bertoli 14, Mariano 12, Bargi 9, Zamagni 9, Morelli 9, Monopoli 2, Romiti (L1), Segoni 14, Joventino 2, Marta (L2), Garofalo, Vanini, Festi. N.E. – Iaccarino. All. Riccardo Provvedi.
TUSCANIA: De Souza 28, Shavrak 20, Sesto 7, Ottaviani 7, Calonico 5, Pinelli 1, Pieri (L), Marchisio (L), Bondini 1, Mazzon 1, Buzzelli. N.E. – Vitangeli, Dellepiaggi. All. Paolo Montagnani.
Arbitri: Marco Turtù ed Ugo Feriozzi.
(fonte Marconi Spoleto)

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley dicembre 15, 2016 23:45