Acquasparta si esalta e fa sudare Corridonia

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 29, 2017 15:00
Iacobbi Anna Lucia (attacco)

un attacco di Anna Lucia Iacobbi (foto Maurizio Lollini)

Con una delle migliori prestazioni stagionali la Ternedil Acquasparta costringe al quinto set la terza forza del girone nel campionato di serie B2 femminile. Si era illusa di poter avere la meglio nel minor tempo possibile la Corplast Corridonia che stavolta ha dovuto fare i conti con una squadra di grande temperamento che non si dà facilmente per vinta. La giornata avrebbe potuto essere memorabile per le ragazze del presidente Severi che a metà stagione cominciano a far intravedere un gioco in crescita. Un punto per le edili che continuano a credere nella salvezza e a togliersi soddisfazioni. Tra le padrone di casa assente Carboni per infortunio, le marchigiane recuperano invece Di Caterino e propongono Mastri in regia. Avvio shock per la Corplast, due rotazioni dai nove metri di Catalucci e Iacobbi (quattro ace complessivi) lanciano le umbre sull’8-4, le ospiti si ricompattano, trovando sicurezza nella fase di cambio-palla. Un turno di battuta di Agostini sconquassa la ricezione locale e capovolge l’inerzia del set (13-16). Coach Di Leone getta nella mischia Schepers e Garganese e la reazione porta alla parità (22-22). Il finale è allo sprint ed è Agostini a chiudere. L’epilogo innalza l’autostima delle ospiti, il servizio di Bianchella propizia subito il break che sarà decisivo, le corridoniesi continuano a pigiare sull’acceleratore e raddoppiano con Orazi. La gara sembra scritta ma le edili sono indomabili e bisognose di punti, il terzo frangente procede a braccetto fino a quando le acquaspartane piazzano l’allungo (22-18). Coach Luchetti prova a far entrare Crescini e Bartolacci ma una veloce di Morri riapre la gara. Inizia un’altra partita, Acquasparta gioca il tutto per tutto. Le ospiti vanno decisamente avanti (7-12), ma la loro discontinuità di rendimento permette a Catalucci di far rientrare le sue e nel finale rovente di rimandare la sentenza. Il tie-break si gioca più sui nervi che sulla qualità del gioco, Corridonia barcolla ma non si disunisce, gli attacchi di Orazi e Zamponi mandano avanti (5-8), Acquasparta perde convinzione e crolla. Un punto pesante per la permanenza nella categoria visto che nelle zone a rischio le rivali dirette continuano a muovere la classifica.
TERNEDIL ACQUASPARTA – CORPLAST CORRIDONIA = 2-3
(25-27, 15-25, 25-23, 25-22, 10-15)
ACQUASPARTA: Catalucci 27, Guerreschi 14, Cicogna 11, Iacobbi 10, Morri 5, Volpi 2, Cascianelli (L1), Garganese 3, Schepers 1. N.E. – Carboni, Grandi, Paoletti (L2). All. Fiorella Di Leone e Ruben Posati.
CORRIDONIA: Orazi 23, Agostini 17, Bianchella 16, Zamponi 9, Di Caterino 9, Mastri 2, Mattioli (L1), Crescini, Bartolacci. N.E. – Seghetta, Vecchietti, Fratesi, Prosperi (L2). All. Gianluca Luchetti e Simone Gabrielli.
Arbitri: Francesca Melizzi ed Umberto Iannotti.

Commenti

comments

Pianeta Volley
By Pianeta Volley gennaio 29, 2017 15:00